Febbraio 8, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Florentino Pérez ed Emilio Butragueno, premiati a Monaco

Il Real Madrid ha ricevuto un doppio premio al Grimaldi Forum di Monaco, dove si è svolta la cerimonia di premiazione piede d’oro, che ogni anno premia un giocatore in attività di età pari o superiore a 29 anni (in questa occasione è stato vinto da Robert Lewandowski), ma in questa occasione, per festeggiare i suoi 20 anni, sono intervenute anche tante leggende del calcio mondiale e personalità del mondo dello sport onorato. Caso Florentino Pérez ed Emilio Butragueño.

Il presidente del Real Madrid ha ritirato il premio Premio prestigio del piede d’oroE il Cosa ti distingue Per la sua carriera a capo dell’ente di Madrid. Il presidente, che non ha potuto partecipare alla cerimonia di premiazione, ha inviato un messaggio ringraziandolo per il premio: “Ho dedicato gran parte della mia vita a questo club, che è sempre stato e rimane una delle mie più grandi passioni, in quanto dedicato a milioni di persone in tutto il mondo.Lavoro ogni giorno affinché il Real Madrid prenda il posto che gli spetta per via della sua storia e dei suoi record.Questo club ha 120 anni e tutto ciò che rappresenta è il prodotto di valori che sono stati tramandati di generazione in generazione. Valori come il duro lavoro, il miglioramento costante, l’umiltà, il rispetto, la solidarietà e soprattutto il non arrendersi mai di fronte alle avversità. Essere presidente del Real Madrid è anche un grande onore e una grande responsabilità Questo onore è un nuovo incentivo per continuare a lavorare con lo stesso entusiasmo di sempre affinché il Real Madrid possa occupare il posto che gli spetta per via della sua storia e dei suoi record”.

READ  F1: Gran Premio d'Olanda, live

da parte sua Butragueño, che ha lasciato il segno sul lungomare di Monaco, noto come Lane of Champions, ha anche mostrato il suo apprezzamento ricevendo il premio. Premio Leggenda del piede d’oro: “Sono molto grato, ho quasi 60 anni e quando improvvisamente si ricordano di te è molto grato. Hai smesso di suonare nel 1998 molto tempo fa, quindi sono felicissimo, è un grande onore, ricevere questo riconoscimento, considerando anche i giocatori e gli allenatori che hanno ricevuto su di lui.