Settembre 17, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il consumo di moda continua a recuperare

Il consumo di moda continua a riprendersi dopo i momenti peggiori della pandemia. Questo è il metodo utilizzato dal file pannello consumi Dai prodotti moda del secondo trimestre 2021, preparati dal gruppo moda catalano modak Un’azienda specializzata in ricerche di mercato qintar. Da gennaio a giugno 2021, il consumo di moda è stato in Spagna Del 23,5 per cento rispetto allo stesso semestre del 2020, anche se è ancora del 25,2 per cento inferiore al livello del 2019, quindi «non si può ancora parlare di piena ripresa dei consumi del tessile e della moda», definisce pannello consumi. Il settore è però ottimista perché giugno è il primo mese del 2021 con un livello di fatturato vicino al livello del 2019. L’anticipo di giugno per una parte delle vendite di luglio ha contribuito anche al fatto che la percentuale della popolazione che ha acquistato moda è stata praticamente come nel 2019, anche un livello medio di Spesa e frequenza di acquisto è uguale.

Per categorie, sono l’intimo e la sostituzione che hanno recuperato più velocemente; L’intimo e le calze da donna sono praticamente uguali alle vendite del 2019, e l’intimo maschile è cresciuto del 6% rispetto al secondo trimestre del 2019. Le due categorie che stanno recuperando più lentamente sono invece i capispalla da donna, ancora inferiori rispetto al 2019 del 16,5 per cento. cento, e la moda per bambini, che è ancora inferiore al 15 per cento. Anche la categoria bagno si sta lentamente riprendendo, rimanendo dell’8,2% al di sotto delle vendite del 2019.

In termini di canali di vendita e negozi indipendenti e multimarca ( Al dettaglio da vicino) ha guadagnato peso, anche se le grandi catene sono ancora leader nelle vendite di moda. l’acquisto in linea La sua crescita ha rallentato a causa dell’epidemia, ma continua a consolidarsi; Nel primo trimestre del 2021 il 13% della popolazione ha acquistato abiti alla moda sul canale online, mentre nel 2019 era il 6%.

“Sempre più consumatori stanno diventando consapevoli dell’importanza del commercio locale e l’impegno a chilometro zero avvantaggia i marchi di moda”.

Responsabile Studi Consumatori Modacc e Direttore Generale Brand punto biancoe Josep Ignasi Rexach“Sempre più consumatori stanno prendendo coscienza dell’importanza del commercio locale e l’impegno a chilometro zero avvantaggia i marchi di moda; il negozio di moda multimarca si sta consolidando e sceglie i marchi locali perché forniamo loro il miglior servizio”.

READ  'Bitcoin non ha valore' Cina contro criptovaluta, Cuba lo adotta

Lo studio è stato preparato da Modacc e Kantar Monitora ogni tre mesi il consumo di prodotti moda Basato sul monitoraggio settimanale dei consumi di 8000 persone di età superiore ai 15 anni in tutta la penisola e le Isole Baleari, e comprende tutti i canali di acquisto.

Coinvolto

tag: In primo pianoe Immagine completa

categoria: Regalo