Gennaio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il potenziale dei Reds ha sbalordito Eli de la Cruz

Cincinnati – Nel suo breve periodo con i Reds, il giocatore dominicano Eli de la Cruz è passato da una relativa oscurità a diventare un’élite ambita.

A soli 19 anni e giocando negli Stati Uniti per la prima volta durante la campagna 2021, de la Cruz ha fatto una forte impressione.

“E’ un grande strumento, ha una grande guida e un po’ di arguzia”, ​​ha detto Sean Bender, vicepresidente della Reds Little League. “In realtà è dropable ma è ancora in fase di sviluppo. Continua ad aumentare di peso e muscoli. Ha una grande velocità con la mazza. Come [el campocorto prospecto Matt] McLain ha un ottimo motore. Ama giocare, è un buon compagno. È intelligente e brillante, ha gli strumenti per fare la differenza”.

La divisione scouting internazionale dei Reds ha firmato De La Cruz dal suo paese d’origine, la Repubblica Dominicana, nel 2018 per $ 65.000, ma fino ad allora non ha sfruttato appieno il suo potenziale. La nazionale di Sabana Grande de Boya ha trascorso la sua prima stagione da professionista – 2019 – nella Dominican Summer League (DSL).

Ora De La Cruz è visto come un potenziale talento per i Five Tools.

battitore dell’interruttore del pascolo Ottava migliore possibilità organizzato in una lista MLB .condutturaDe La Cruz ha avuto una serie impressionante di poco più di due settimane nell’Arizona Complex, raggiungendo .400 con 1.235 OPS e tre fuoricampo in 11 partite.

De la Cruz è alto 1,87 metri e pesa 68 chilogrammi, e compirà 20 anni l’11 gennaio.

“Penso che sia un giocatore con cinque strumenti”, ha detto Bender. “Sappiamo che alcune di queste possibilità svaniscono un po’ nel corso degli anni. Ma questo ragazzo può davvero correre, può davvero tirare, può colpire, può colpire per il potere e ha una grande difesa. Perché è atletico – ha la possibilità di ottenere cinque strumenti sopra la media”.

La valutazione di Pender è identica a quella di altre organizzazioni.

“Ha una velocità superiore alla media con la mazza e la palla sta saltando fuori dalla sua racchetta. Ha un rigonfiamento nel suo corpo. Ha buone disposizioni difensive, una mano molto solida e un braccio forte”, ha detto il capo scout della lega.

De La Cruz è un punto di arresto naturale e ha visto l’eccitazione in 23 partite in questa posizione la scorsa stagione, ma ha anche dimostrato di potersi muovere in campo. Gioca più partite – 35 – in terza base.

Oltre a De La Cruz e McLain (il terzo miglior prospetto), i Reds hanno anche possibilità a breve termine Evan Johnson (#16) e Jose Torres (#22). De La Cruz e Torres potrebbero iniziare il 2022 a Dayton in prima divisione.

I Reds non sono preoccupati di avere troppi potenziali short stop.

“Lo gestisci o qualcuno è interessato e puoi fare un accordo perché hai così tanti grandi giocatori. Questo è un bel problema”.