Febbraio 28, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il sindacato francese CGT invita alla disobbedienza alla legge sull’immigrazione

Il sindacato francese CGT invita alla disobbedienza alla legge sull’immigrazione

Il segretario generale dell’organizzazione che conta più di 600.000 membri, Sophie Binet, ha sottolineato alla RMC Network che “Al-Qaeda mette in discussione tutti i nostri principi repubblicani e stende un tappeto rosso per l’estrema destra”, una posizione condivisa dall’organizzazione del paese. leader politici. Sinistra (comunisti, socialisti, ribelli, ambientalisti).

Secondo la leader, nelle prossime settimane verranno chiamati grandi movimenti per respingere la legge, e ha invitato “coloro che non si sentono parte della pazza Francia (riferendosi a Marine Le Pen) a dimostrare la loro determinazione in tal senso. .” Pertanto, “rispettare i valori della solidarietà”.

Il testo approvato al Senato e alla Camera dei Rappresentanti è il risultato di negoziati tra il partito al governo e i conservatori, dove questi ultimi sono avvantaggiati, e comprende quindi misure che il governo inizialmente non si aspettava, che ostacolano il ricongiungimento familiare e opzioni per gli stranieri. Studenti e assistenza sociale per gli stranieri residenti.

Riduce inoltre la possibilità di regolarizzazione per le persone “non registrate” che lavorano in posti di lavoro con carenza di manodopera, istituisce il reato di soggiorno irregolare, punibile con una multa, e lascia la porta aperta alla riforma del servizio sanitario statale. Lo Stato provvede agli immigrati clandestini, un beneficio che la destra cerca di eliminare.

Benet ritiene che il presidente Emmanuel Macron sia bloccato in quella che ha descritto come deriva politica e morale, poiché ha paragonato lo scenario all’affondamento del Titanic.

Lui ha avvertito che la nave del Titanic ha cominciato ad affondare con la riforma delle pensioni, e ora sta toccando il fondo con questa legge sull’immigrazione, che incarna l’alleanza del mondo finanziario con l’ideologia xenofoba.

READ  Gli attivisti sollecitano un'azione per evitare un futuro "catastrofico".

Il giorno prima, le organizzazioni sociali e sindacali, compresa la stessa CGT, e i partiti politici, in una dichiarazione congiunta, avevano invitato Macron ad abbandonare il Noma.

“Signor Presidente, in occasione del suo intervento televisivo, chiediamo solennemente che lei prenda l’unica decisione valida: deve abbandonare la legge che rappresenta un attentato ai valori della nostra repubblica, e che oltre a rompere la sua maggioranza si disintegrerà nel paese”, hanno scritto.

Da parte sua, il Capo dello Stato ha difeso la legge sulla televisione, che considerava “lo scudo che manca al Paese”, e le ha attribuito due obiettivi: combattere l’immigrazione clandestina e una migliore integrazione degli stranieri attraverso l’apprendimento delle lingue e il lavoro.

jf/wmr