Aprile 18, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

INM consegna una lettera ufficiale agli immigrati affinché lascino il Messico entro 20 giorni

INM consegna una lettera ufficiale agli immigrati affinché lascino il Messico entro 20 giorni

Più di un migliaio di migranti sono stati ricollocati all’inizio di venerdì da tapachula Verso Tuxtla Gutiérrez, Chiapas, quanto sopra dopo la chiusura per manutenzione Tapachula Interim Care Center.

Le autorità per l’immigrazione li hanno informati che nella capitale avrebbero potuto continuare le procedure per ottenere il modulo di immigrazione multipla che avrebbe permesso loro di essere regolarmente in Messico.

“Per motivi di manutenzione in queste strutture è impossibile prestare loro attenzione, saranno trasferiti in un altro ufficio all’interno dello stato del Chiapas, saranno curati nella città di Tuxtla Gutierrez e lì continueranno le loro procedure; coloro che vogliamo avvicinarci, arrivano dei camion in modo da poterci mettere in fila in maniera ordinata per chi vuole fare questa sceltaagente di immigrazione

Tuttavia, al loro arrivo a Tuxtla Gutierrez, viene loro presentato il documento di prima Istituto nazionale per l’immigrazione Si tratta di un commercio di partenza volontaria dal paese entro un periodo di 20 giorni.

“Ci dicono di lasciare il Paese, non ci lasciano salire di sopra, ci hanno mentito qui, ci dicono di andarcene da qui, ci danno 20 giorni per lasciare il Paese, quello che ci hanno fatto è un bugia pura”.

Milton Escobar, immigrato

Nella capitale dello stato si possono vedere camion dirigersi verso l’ufficio immigrazione. La maggior parte di loro dice che non vuole restare in Messico, vuole raggiungere il confine settentrionale.

Migranti al confine meridionale del Messico

Mentre sul confine che separa il Messico dal Guatemala, il panorama è diverso dal caos che si trova al nord, dove non c’è stato alcun rafforzamento della sicurezza.

READ  Expo 2020 Dubai: 5 operai muoiono nei cantieri

Migliaia di migranti arrivano a piedi e entrano facilmente nel fiume Sochiat.

Lo attraversano su barche glamour, mentre iniziano il viaggio verso Tapachula, che dista 43 chilometri da lì.

“È difficile camminare al confine e negli Stati Uniti è difficile. Ti dico perché così tanti bambini piangono perché i loro genitori si stanno allontanando da loro”.

Jacqueline Lyon, immigrata

A Ciudad Hidalgo, sulle rive del fiume Suchiate, solo due membri dell’Istituto Nazionale per le Migrazioni hanno visitato la zona, ma senza esaminare i documenti o trattenere gli immigrati.