Dicembre 2, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Tessera Sanitaria in Italia riesce a dichiarare scioperi nei luoghi di lavoro e negli uffici sindacali

Una persona mostra il suo “passaporto sanitario” in una foto d’archivio. EFE / EPA / FABIO CIMAGLIAx

L’Italia usa l’obbligo di rilasciare un lasciapassare sanitario per entrare nel posto di lavoro da questo venerdì, compresa una vaccinazione contro il virus corona o un test negativoUno che la maggior parte delle aziende accetta In alcuni settori, come i trasportatori o le hostess, hanno annunciato scioperi e scioperi..

La scadenza del 15 ottobre per l’utilizzo di questa misura è stata annunciata da tempo, ma La tensione è aumentata negli ultimi giorni, soprattutto alla luce del rifiuto del governo Mario Tracy di consentire test antigovernativi gratuiti per i lavoratori che hanno deciso di non vaccinarsi..

Più del 90% dei vaccinati e guariti dalla malattia e più dell’80% degli italiani è vaccinato, Ma circa il 10% dei lavoratori non lo fa e molti altri Protestano che devono pagare il test, che costa 15 euro ($ 17) ogni 48 ore.

Mario Draghi, in un file immagine.  EFE / EPA / Ricardo Antimiani
Mario Draghi, in un file immagine. EFE / EPA / Ricardo Antimiani

Si prevede tensione, soprattutto in alcuni porti Trieste, i giocatori di Long Beach hanno annunciato Mobilitazioni che potrebbero causare un fermo nel settore della logistica Perché la percentuale di dipendenti non vaccinati è di circa il 40%.

“Niente blocchi, chi vuole lavorare”Ha detto ai media venerdì Stefano Puzzle, Il leader della lotta contro il lasciapassare sanitario nel porto di Trieste, ha allentato le tensioni annunciate.

Il focus sarà anche su come le aziende gestiscono le aziende che non sono reclutate da dipendenti che non hanno accesso al posto di lavoro.

Sabato scorso a Roma si è svolta una manifestazione contro l'obbligo del certificato sanitario, conclusasi con scontri con la polizia per l'infiltrazione di militanti del movimento neofascista Forza Nua.  EFE / EPA / MASSIMO PERCOSSI
Sabato scorso a Roma si è svolta una manifestazione contro l’obbligo del certificato sanitario, conclusasi con scontri con la polizia per l’infiltrazione di militanti del movimento neofascista Forza Nua. EFE / EPA / MASSIMO PERCOSSI

Ai lavoratori privati ​​dal primo giorno non verrà rilasciato il tesserino sanitario e il quinto giorno ai dipendenti del settore pubblico sarà consentito l’accesso non retribuito.

READ  Il mercato immobiliare italiano a settembre

Molti altri sono stati organizzati Manifestazioni e manifestazioni contro la certificazione sanitaria. sarebbe molto importante Roma, di dove 1.000 agenti Dopo gli scontri dello scorso fine settimana per le infiltrazioni di neofascisti che hanno attaccato la sede della Confederazione generale italiana dei sindacati.

(Con informazioni da EFE)

Leggi: