Ottobre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’alluminio aggrava le perdite per i timori di una recessione che colpisca la domanda Di Reuters

© Reuters. FILE FOTO: Un operaio controlla utensili in alluminio all’interno di una fabbrica alla periferia di Agartala, capitale dello stato indiano nord-orientale di Tripura.

Di Eric Onstad

LONDRA (Reuters) – Martedì i prezzi dell’oro hanno aggravato le perdite poiché gli investitori temevano nuove chiusure in Cina, il suo principale consumatore, e la prospettiva di una recessione globale potrebbe frenare la domanda del metallo.

L’alluminio a tre mesi sul London Metal Exchange (LME) è sceso dello 0,7% a 2.610 dollari la tonnellata, dopo aver perso l’1,9% lunedì e aver toccato il livello più basso dal 15 dicembre.

“Al momento c’è una generale mancanza di propensione al rischio e i metalli sono nel mirino a causa dei rischi della domanda derivanti da una recessione”, ha affermato Ole Hansen, responsabile della strategia delle materie prime presso Saxo Bank a Copenaghen. “C’è anche una certa tensione in vista della riunione del FOMC di domani”.

Il deterioramento dei dati sull’inflazione e il rapido cambiamento del sentimento nei mercati finanziari hanno aperto le porte a un aumento dei tassi di interesse di tre quarti quando i funzionari della Federal Reserve si incontreranno questa settimana.

* Nel frattempo, i timori sulla domanda in Cina, il principale consumatore di metalli, sono tornati a crescere a causa del rinnovato blocco del COVID-19.

* Le autorità della capitale cinese hanno avvertito martedì che un picco di casi di COVID-19 legati a un pene era critico e che la città di 22 milioni di persone era in una “corsa contro il tempo” per far fronte all’epidemia. È il più pericoloso dall’inizio dell’epidemia.

Hansen ha aggiunto che le perdite di alcuni metalli sono state mitigate dal calo delle scorte e dalla mancanza di approvvigionamento.

READ  Peso messicano piatto e mercato azionario in calo con l'aumento della tensione a causa della situazione in Ucraina

* “I livelli delle scorte a Londra e Shanghai sono ancora stretti, quindi come si accumula di fronte a prezzi più bassi in previsione di una domanda più bassa? Questo è il dilemma con cui il mercato deve fare i conti”.

* L’indice London Metal Exchange è sceso dello 0,2% a $ 9.274 per tonnellata.

* L’Argentina ha dichiarato lunedì che introdurrà un nuovo sistema fiscale volontario per i produttori di rame che potrebbe ridurre i dazi all’esportazione nel tentativo di aumentare la produzione interna.

* Tra gli altri metalli di base, è sceso dello 0,1% a $ 3.611 a tonnellata, il piombo è sceso dello 0,3% a $ 2.092 e dell’1,7% al minimo di tre mesi di $ 25.500 e lo stagno è sceso del 5,8% a $ 31.000, il livello più debole. per circa un anno. .

* Per visualizzare i prezzi aggiornati dei metalli di base:

– rame

– proiettili

– LATTINA

– nichel

– alluminio

– zinco

(Segnalazione di Eric Unstad; Segnalazione aggiuntiva di Brijesh Patel a Bengaluru; Montaggio in spagnolo di Ricardo Figueroa)