Aprile 25, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Ambasciatore Cortes prevede una svolta nei rapporti Italia-Brasile – Interviste/Servizi

L’Ambasciatore Cortes prevede una svolta nei rapporti Italia-Brasile – Interviste/Servizi

(ANSA) – Il 2024 sarà un anno “molto importante” per le relazioni tra Italia e Brasile, non solo “per il 150esimo anniversario dell’immigrazione italiana in Brasile”, ma anche “per la straordinaria coincidenza della presidenza italiana del G7 ” e il presidente brasiliano del G20″.
Lo ha reso noto in un colloquio con l’ANSA il nuovo ambasciatore italiano a Brasilia, Alessandro Cortes, a margine della sua prima visita ufficiale a San Paolo.
Il nuovo ambasciatore ha ricordato di aver presentato le sue credenziali al presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva la settimana scorsa.
Lula, ha detto il diplomatico, è stato “particolarmente cordiale e amichevole”, e il suo primo pensiero è andato al presidente del nostro Paese, Sergio Mattarella, al quale ha inviato “un grande abbraccio”.
Riguardo alla presidenza italiana del G7 – ha spiegato – “ho notato che il presidente Lula è molto interessato alle date del vertice in Italia”.
Durante la sua tre giorni a San Pablo, Cortes – insieme al Console Generale Domenico Fornara – ha incontrato il governatore Darcisio de Freitas, il sindaco Ricardo Nunes e rappresentanti di aziende, istituzioni e della comunità italiana.
“Questa è una visita che volevo fare all’inizio del mio mandato”, ha detto l’ambasciatore. “Come noto, San Paolo è una delle città ‘italiane’ più grandi del mondo, dove vivono circa 5 milioni di brasiliani di origine italiana e circa centomila connazionali”.
“E delle mille imprese italiane in Brasile, circa 600 sono nello stato di San Paolo”, ha sottolineato.
Infine, il diplomatico ha voluto ricordare di aver visitato due scuole italiane nella città di San Paolo: Dante Alighieri ed Eugenio Montele, dicendo che “è stato ispirato dalla straordinaria testimonianza di italianità e di amore da parte dei bambini”. La nostra patria.”
Uno dei temi attuali discussi durante i lavori di Cortes è il caso di San Pablo. Il distributore è nell’occhio del ciclone sulla governance locale dopo un maxi-blackout causato da un violento ciclone che due settimane fa ha sradicato centinaia di alberi.
“Come ho accennato nell’incontro con il governatore e il sindaco di San Paolo, credo che sia necessario un dialogo costruttivo tra le parti, invece di rapporti conflittuali, come leggiamo sui media brasiliani, perché Enel è una grande azienda italiana. E ha tutta l’intenzione di sistemare le cose e migliorarle il più possibile”, ha concluso.
; (ANSA).

READ  Draghi si dimette e l'Italia andrà alle urne in autunno Internazionale

Tutti i diritti riservati. ©Copyright ANSA