Febbraio 8, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’FMLN in El Salvador ha escluso il consenso della destra

Dopo la conclusione del 42° Convegno nazionale ordinario di domenica, il gruppo di sinistra ha indicato che contesterà le prossime elezioni.

Il partito segnato in rosso parteciperà “a tutti gli eventi politici elettorali che si lanceranno il prossimo anno nel nostro Paese, siano essi a livello municipale, parlamentare, centroamericano o presidenziale, noi saremo lì, a combattere” ha detto il suo segretario generale Oscar Ortiz .

L’organizzazione, che è stata al governo per due mandati consecutivi e spera di tenere le proprie elezioni interne e poi correre nel 2024, i delegati hanno ratificato l’accordo.

Ortiz ha indicato che rispetteranno i processi costituzionali e ha criticato l’idea di un’alleanza al governo per rimanere con lo stesso candidato per due mandati consecutivi, che fino a poco tempo fa era contraria alla costituzione.

Prima o poi, ha aggiunto, la storia dovrà giudicare chi commette questa terribile illegalità.

Da parte sua, Lourdes Argueta, segretaria dell’Organizzazione dell’ombrello rosso, ha sottolineato che la risoluzione adottata all’incontro “avrà un significato molto trascendente dovuto al contesto politico di El Salvador”.

Ha sottolineato che la questione è pericolosa a causa dell’alto livello di confusione che potrebbe essere causato dall’andare alle prossime elezioni in alleanza con partiti di destra come Arena e altri settori dell’oligarchia in El Salvador.

Ha osservato che l’FMLN mantiene “i suoi impegni con il popolo e continueremo la lotta per contribuire alle grandi trasformazioni del Paese, e lo faremo con dignità e solvibilità, consapevoli che non sarà facile, ma non sarà impossibile o.”

Nel frattempo, Carlos Ruiz, ex deputato del gruppo, ha confermato che il partito qualifica le persone a partecipare alle prossime elezioni, che includono nuovi e vecchi combattenti.

READ  ALBA-TCP condanna le sanzioni statunitensi contro il Nicaragua

“L’FMLN – ha detto – non solo è vivo ma si apre a un nuovo giorno”, evidenziando le sue aspettative di aumentare le adesioni e ripristinare il sostegno della popolazione.

g / libbra