Marzo 2, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia ha consigliato ai suoi cittadini di lasciare l’Ucraina in via precauzionale.

ROMA, 12 feb. (Reuters) – La Farnesina ha avvertito oggi gli italiani in Ucraina di lasciare temporaneamente il Paese come “misura precauzionale” in mezzo alle tensioni al confine con la Russia. “Come misura precauzionale in relazione alla situazione attuale, i compagni sono invitati a lasciare temporaneamente l’Ucraina per affari”, ha affermato il ministero italiano in un comunicato diffuso dalla sua unità di crisi. L’Italia consiglia di “ritardare tutti i viaggi non essenziali in Ucraina” e se sei nel Paese senza speranza, registrati sul portale web del ministero e scarica l’app di geolocalizzazione della sezione crisi. Infine, qualsiasi viaggio nelle regioni di Donetsk e Lukansk (est), che si dichiara Repubblica popolare, è “non indagato”. Mentre aumenta la sua presenza militare al confine ucraino, la Russia continua a negare le sue intenzioni di occupare l’Ucraina. Roma segue le orme di Stati Uniti, Regno Unito, Norvegia, Paesi Bassi, Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda e Spagna, che hanno chiesto ai propri cittadini in Ucraina di lasciare il Paese. Secondo fonti italiane, il premier italiano Mario Draghi nel corso di una videoconferenza con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha scelto ieri pomeriggio il dialogo e le “dure sanzioni” contro l’intervento della Russia in Ucraina. All’incontro hanno partecipato il presidente francese Emmanuel Macron, il cancelliere tedesco Olaf Scholes, il primo ministro britannico Olaf Scholes, il presidente canadese Boris Johnson, il presidente polacco Justin Trudeau, il presidente polacco Andrzej Duda e il presidente rumeno Recep Tayyip Erdogan. Iohanis di vetro. Erano presenti anche la Presidente della Commissione Europea Ursula van der Leyen, il Presidente del Consiglio Europeo Charles Michel e il Segretario Generale della NATO Jens Stoltenberg. Hanno scelto di “tenere aperta la conversazione” con Mosca, ma hanno mostrato una “ferma incredulità” nell’utilizzare gli accordi di Minsk. Ha inoltre esaminato le sanzioni che sarebbero state adottate in caso di attacco all’integrità territoriale dell’Ucraina. EFE gsm/psh

READ  Modelli e colori dell'Italia preromana. Brizzolato di Puglia