Aprile 22, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Medici e infermieri argentini saranno impiegati in Italia

Medici e infermieri argentini saranno impiegati in Italia

Regione italiana Lombardia L'assunzione di 400-500 medici e infermieri provenienti dall'Argentina e dal Paraguay aiuterà ad alleviare la carenza di operatori sanitari in una regione che è il motore economico del Paese, ha confermato martedì il responsabile della sanità Guido Bertolaso.

“Ho già programmato incontri con le autorità locali per Argentina e Paraguay”, ha spiegato Bertolaso ​​in un'intervista a un quotidiano italiano, per alleviare quello che considera “uno dei maggiori problemi del sistema sanitario”. Repubblica.

Stanno cercando specialisti per far fronte alla carenza di operatori sanitari e sperano di farli lavorare entro la fine dell’anno (AP).

Le assunzioni “ci consentiranno di far fronte a un momento molto importante delle esigenze della nostra regione”, ha detto ai media locali Attilo Fontana, presidente della Lombardia, aggiungendo che si spera che il nuovo personale possa essere integrato nell'ospedale lombardo. Centri entro la fine di quest'anno..

Bertolaso ​​ha sostenuto che hanno scelto sia l’Argentina che il Paraguay perché “esistono Buone scuoleCon programmi di studio simili a quelli europei”. Inoltre, ha sottolineato la vicinanza all'Italia “dal punto di vista culturale e linguistico”, che considera “una buona opportunità anche per gli operatori sanitari per maturare un'esperienza di alto livello”. Strutture tecniche.

Infermiere argentine e paraguaiane sono già al lavoro

Lombardi ha già lanciato l'anno scorso un programma pilota al quale ha partecipato 12 infermiere argentine e paraguaiane Hanno lavorato all'Ospedale Sete Lagi della città di Varese, a circa 60 chilometri dal capoluogo di regione, Milano.

All'Ospedale Sette Laghi di Varese, lo scorso anno, in un'esperienza pilota, hanno reclutato 12 infermieri argentini e paraguaiani.

Inoltre, nel 2022, la regione Calabria ha raggiunto un accordo con il governo cubano per inviare circa 500 medici per coprire la carenza di personale negli ospedali della regione, dove il sistema sanitario è in gravi difficoltà da anni.