Settembre 21, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

OneWeb, l’alternativa a Starlink, fa rivivere 34 nuovi satelliti e li mette in orbita

Fino ad oggi, anche se abbiamo sentito parlare solo di SpaceX e sSistema satellitare StarlinkCi sono molte aziende che cercano di fornire Internet dallo spazio, per esempio Servizio Amazon. Ma uno di quelli con il track record più lungo, in realtà prima di Starlink, è OneWeb. L’azienda ha messo in questi giorni 34 nuovi satelliti sono in orbita per servire internet via satellite.


Il lancio è arrivato dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan. A bordo di un missile russo Soyuz 2.1B 34 satelliti OneWeb sono stati lanciati nello spazio. il suo obiettivo? Accesso all’orbita terrestre bassa per utilizzare 450 chilometri sopra la superficie terrestre.

L’idea di OneWeb è quella di offrire una connessione Internet “quasi latenza”. Non è del tutto chiaro cosa intendano con questo, ma Aspettatevi velocità di download per la ricezione di stazioni sulla Terra fino a 50 MB/s. Sarà a velocità inferiori rispetto a Starlink, che offre già velocità superiori a 100 MB/s.

Mission Nine (e bancarotta in mezzo)

Sebbene il lancio fosse originariamente previsto per giovedì 19 agosto, a causa di vari problemi, è stato posticipato a sabato 21 agosto. Anche il tasso di lancio dell’azienda è inferiore a quello di Starlink di SpaceX. riguarda La nona missione di OneWeb Rispetto alle decine già rilasciate da Starlink.

L’azienda sta ora completando la seconda fase di costruzione di una “costellazione” di satelliti in orbita. Hanno in programma di possedere 6.372 satelliti Per completare la seconda fase del progetto.

Una volta che hai abbastanza in orbita, puoi iniziare a offrire Internet via satellite. attualmente L’azienda ha un totale di 288 satelliti in orbita. Hai bisogno di un totale di 600 satelliti per la copertura globale e altri 48 satelliti.

READ  Cos'è l'effetto Mozart e come aiuta le persone con epilessia

Inizialmente OneWeb voleva possedere 48.000 satelliti nella sua seconda fase. Cosa ti ha fatto ridurre questo obiettivo di quasi sette volte? Difficoltà affrontate dall’azienda. marzo 2020 dichiarato fallimento Non potendo permettersi i costi di sviluppo. Per fortuna dopo qualche mese Sono stati salvati Grazie al fatto che il Regno Unito e una società indiana lo hanno acquisito.

via | Spazio NASA