Maggio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Affermano che possono esistere galassie senza materia oscura

La materia oscura non è una componente comune di tutte le galassie: alcune possono perderla dopo interazioni violente con galassie più grandi, secondo una nuova ricerca. In una simulazione, gli scienziati hanno identificato sette galassie che potrebbero esistere senza la maggior parte della loro materia oscura.

Le attuali teorie suggeriscono che le galassie debbano essere inesorabilmente formate da materia oscura. Tuttavia, scoperte precedenti hanno indicato che alcune galassie potrebbero non contenere questo tipo di materia invisibile e non ancora scoperta, che apparentemente costituisce più dell’80% della materia nell’universo.

Ora, un nuovo studio condotto da un team internazionale di astrofisici ha confermato che le galassie più grandi possono spogliare le galassie più piccole della loro materia oscura quando entrano in collisione con esse. Questo meccanismo ha il potenziale per spiegare come le galassie potrebbero esistere senza la materia oscura, qualcosa che in precedenza si pensava fosse impossibile.

Secondo un comunicato della Princeton University negli Stati Uniti, uno dei centri accademici che hanno partecipato alla ricerca, lo studio guidato da Jorge Moreno, professore di astronomia al Pomona College, non solo ha messo in discussione il modello che si è costruito intorno, perché tutte le galassie dovrebbero contenere estensione aura di materia oscura da cui si è formato, ma potrebbe anche fornire indizi per svelare finalmente il mistero sulla vera composizione e proprietà della materia oscura.

Un terzo delle enormi galassie può ospitare galassie satelliti senza materia oscura

Secondo le conclusioni del nuovo studio, recentemente pubblicato sulla rivista Nature Astronomy, si possono vedere galassie con massa minore. Viene spogliato della sua materia oscura e continua ad esistere senza di essa: questo potrebbe essere dovuto a intensi incontri con enormi galassie vicine. Secondo le simulazioni degli astrofisici, circa il 30% delle massicce galassie centrali, con almeno 1.011 masse solari, ospita almeno una galassia satellite priva di materia oscura.

READ  Scopri tutta la potenza del nuovo ROG Zephyrus G14 Special Edition Alan Walker

il galassie spaziali Il vuoto di materia oscura ha una dimensione approssimativa compresa tra 108 e 109 masse solari. Inoltre, i ricercatori ritengono che questa scoperta potrebbe arricchire la comprensione da parte degli specialisti del ruolo di queste interazioni nel plasmare le proprietà delle galassie. Sebbene nelle simulazioni gli scienziati abbiano identificato 7 galassie prive di materia oscura, il risultato deve essere convalidato in studi futuri basati su osservazioni reali.

Tuttavia, va notato che le simulazioni nella nuova ricerca si basano su uno studio precedente del 2018, condotto dagli astrofisici Shani Danieli e Peter van Dokkum. A quel tempo, gli studiosi osservarono direttamente Due galassie che sembravano esistere senza la maggior parte della loro materia oscura. Questa scoperta ha suscitato la curiosità di Moreno e dei suoi colleghi, che hanno approfondito la stessa ricerca attraverso le loro simulazioni.

nuova comprensione

A tal fine, il team ha eseguito modelli al computer che simulavano l’evoluzione di parte dell’universo, in particolare parte di circa Il suo diametro è di 60 milioni di anni luce, in un periodo che va da poco dopo il Big Bang ai giorni nostri. Nel loro modello, gli esperti hanno scoperto che sette galassie hanno perso la maggior parte della loro materia oscura dopo diverse collisioni con galassie vicine, che erano 1.000 volte più grandi. Dopo queste collisioni, le giovani galassie avevano solo stelle e un po’ di materia oscura.

Sebbene il modello dovrà essere verificato in future osservazioni, i ricercatori ritengono che molte delle basi delle teorie prevalenti, che da 40 anni hanno dimostrato che le galassie hanno un disperato bisogno di materia oscura per svilupparsi, debbano essere riviste e modificate. Allo stesso tempo, queste variabili possono fare luce Piace materia oscura Aiuta davvero le galassie a crescere.

READ  Huawei Nova 9: ​​nuove funzionalità e prezzo del cellulare | cooperazione

Notizie correlate

riferimento

Galassie prive di materia oscura risultanti da incontri ravvicinati in una simulazione cosmica. Jorge Moreno et al., Astronomia naturale (2022). DOI: https://doi.org/10.1038/s41550-021-01598-4