sabato, Luglio 13, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Almeno 17.000 bambini vivono senza uno o entrambi i genitori a Gaza

Città di Gaza, Palestina

Circa 17.000 bambini nella Striscia di Gaza vivono ormai senza uno o entrambi i genitori a causa degli omicidi o degli arresti commessi da Israele dall'inizio del “genocidio” contro i palestinesi il 7 ottobre, secondo quanto annunciato dal Direttore generale dell'Ufficio informazioni nella Striscia, Ismail Al-Thawabta.

Al-Thawabta ha affermato in una conferenza stampa tenutasi all'Ospedale dei Martiri di Al-Aqsa che il numero di bambini martirizzati dall'inizio del genocidio “è salito a 12.150 bambini”.

Ha sottolineato che “il numero totale delle persone uccise nella guerra ha raggiunto i 35.000 martiri e dispersi, tra cui 8.300 donne, 340 personale medico, 46 ​​membri della protezione civile e 123 giornalisti”.

Ha aggiunto che l'ufficio ha documentato “la perdita di circa 7.000 persone sotto le macerie, poiché non è stato possibile salvarle a causa dei continui bombardamenti e della mancanza di carburante”.

Al-Thawabta ha accusato Israele di “aver rubato più di 300 corpi di morti e martiri da 13 cimiteri che ha attaccato e raso al suolo nella Striscia di Gaza”.

Ha aggiunto: “L'occupazione ha distrutto dozzine di corpi e rubato organi vitali, e in seguito ne ha restituiti alcuni e li ha sepolti in fosse comuni nel sud della Striscia di Gaza”.

Il funzionario palestinese ha seriamente messo in guardia dal “peggioramento della carestia nel nord della Striscia di Gaza dopo l'esaurimento della farina, del riso e del foraggio che i cittadini stavano mangiando”.

Ha aggiunto che più di due milioni di palestinesi sfollati nei rifugi nei governatorati della Striscia di Gaza “vivono una vita molto difficile, poiché non possono trovare cibo, acqua o medicine”.

Al-Thawabta ha sottolineato che più di 700.000 rifugiati sono stati contagiati da malattie infettive a causa delle dure condizioni di sfollamento e della mancanza di servizi.

READ  Più di 300 morti e migliaia di feriti dopo il devastante terremoto ad Haiti

Vedi anche: Gli Stati Uniti confermano che l’operazione israeliana a Rafah “sarà un disastro” per i palestinesi

Israele ha imposto un assedio soffocante alla Striscia di Gaza, impedendo anche l’ingresso di carburante, cibo e medicine, che ha esacerbato la situazione umanitaria nel contesto dell’aggressione israeliana in corso dal 7 ottobre 2023.

Secondo l'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (UNRWA), gli aiuti umanitari che entrano a Gaza generalmente coprono solo il 7% del fabbisogno alimentare e di soccorso totale della popolazione.

*Rania Abu Shamala e Aisha Sandoval Algona hanno contribuito a questo memo.

Il sito web dell'Agenzia Anadolu contiene solo una parte delle notizie fornite agli abbonati sull'AA News Broadcast System (HAS), in forma riassuntiva.

Ciriaco Capone
Ciriaco Capone
"Creatore. Amante dei social media hipster. Appassionato di web. Appassionato fanatico dell'alcol."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles