Marzo 4, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Alvarez battaglia per il Campidoglio

Alvarez battaglia per il Campidoglio

Messico e Italia, fratelli nella lotta alla criminalità organizzata: Guevara Alvarez

La lotta contro la criminalità organizzata ha unito Messico e Italia, ha affermato il presidente Ramo giudiziario di Città del Messico (PJCDMX)Il giudice Rafael Guerra Alvarez ha sottolineato che questo evento presenta al mondo una sfida che non può essere considerata isolatamente.

Dobbiamo lavorare come comunità globale sulla via della pace e della sicurezza, ha affermato il magistrato intervenendo alla presentazione del libro Lotta alla mafia del professore italiano Nando Dalla Sisa.

Nella sede dell'Istituto messicano di Giustizia, ha ricordato il Messico alla presenza di Alessandro Modiano, ambasciatore italiano in Messico, e di Andrea Delmastro Delle Vedov, sottosegretario al Ministero della Giustizia del governo del Paese. E l'Italia condivide i problemi, ma ha anche le soluzioni, ha sottolineato.

Ha citato il caso del programma binazionale Ritorno alla comunità, che combatte la recidiva criminale attraverso ingenti contributi di pubblica utilità da parte dei detenuti.

È un programma innovativo in quanto consente ai detenuti di uscire di prigione per alcune ore a beneficio della società, sostenendo così la reintegrazione e la nobiltà dell'animo umano.

Citando il lavoro di Nando Dalla Chiesa che ha compilato le conferenze di due giudici italiani uccisi dalla mafia nel loro paese, i giudici Giovanni Falcone e Paolo Porcellino, Guerra Alvarez ha promesso che questo libro fornirà dettagli sulla magistratura. Nella lotta alla criminalità organizzata.

READ  Chi sono gli otto colombiani partecipanti?

Nel 1993, il Messico ha riformato la costituzione per consolidare il numero della criminalità organizzata, che ha riconosciuto come proprio problema nel proporre una politica criminale globale, che in seguito ha portato alla preparazione della legge federale contro la criminalità organizzata e ai dibattiti. tra i professionisti e la società nel suo complesso.

Potrebbe interessarti anche: L12 L'opposizione richiede la conoscenza dei certificati di sicurezza strutturale del governo CDMX sull'opacità

A sua volta, l'autore del libro ripercorre come si è formata la sua opera a partire dal tentativo di recuperare i testi scritti dai giudici Falcone e Porcellino, ma fondamentalmente dalla convivenza personale con entrambi, soprattutto dal primo, dicendo che aveva un ” istinto poliziesco”. “

All'epoca, il sottosegretario al Ministero della Giustizia del governo di quel paese, Andrea Delmastro Delle Vedov, riteneva che il Messico dovesse essere un leader nella lotta alla criminalità in America Latina, come l'Italia in Europa. Ora è riconosciuta in tutto il mondo per le sue restrizioni sulla presenza del denaro mafioso nella sua economia.

Per saperne di più