Gennaio 16, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Arturo Vidal è stato derubato nel suo palazzo in Europa: hanno saccheggiato 400.000 euro

Arturo Vidal con la sua Ferrari in Europa. Foto: Instagram

Sono ore difficili per Arturo Vidal. Il numero e la leggenda della squadra cilena sono rimasti sorpresi quando Alcuni ladri sono entrati nella villa di proprietà del centrocampista dell’Inter vicino al Lago di Como (Vicino a Milano) E hanno preso Il bottino è stimato in 400.000 euroLo riferiscono i media italiani domenica.

Il furto è avvenuto in La notte del 7 novembre scorso, Quando il mio derby Da Milano, ma ora la notizia è apparsa solo in Italia, dove è stato notato che i ladri hanno preso una Mercedes, gioielli e orologi.

Ha giocato il 34enne centrocampista andino 23 minuti In quelle classiche del nord Italia, terminate in parità (1 a 1). Durante quel giorno, il calciatore ha subito una perdita finanziaria in casa che lo ha costretto a riposare. Secondo la ricostruzione, gli invasori sono entrati nella proprietà di Vidal tra le 20:45 e le 21:00 ora locale (19:45 e 20:00 GMT), l’ora in cui è iniziata la partita, quando si sono assicurati che non ci fosse nessuno. la casa.

La villa precedentemente affittata dall’ex giocatore brasiliano Adriano Leiti, hanno già registrato un’aggressione 2008. Va ricordato che un file Re Artù È appassionato di auto di lusso, che di solito mostra anche sui suoi social network.

Nel suo ultimo fidanzamento, era Inter moltiplicare il Venezia di 2 LA 0 Come visitatore e arrivato al punto dei capi, Napoli e Milano. Lautaro Martinez era uno dei palleggiatori, mentre il turco era Hakan Calhanoglu È lui che ha aperto il tabellone. Ma non era presente a questo incontro Vidal. Il nerazzurro Arrivato a 31 punti Era una delle migliori squadre con il Napoli e nero rosso.

READ  Il Manchester City pronto a entrare in battaglia per firmare Kylian Mbappe | calcio | Gli sport

Da parte loro, i vertici della nazionale cilena stanno lavorando per ridurre la punizione ricevuta dal loro candidato, dopo una violenta espulsione contro l’Ecuador, dopo un duro calcio in faccia a un avversario. “Sono triste, quello che è successo è stato incredibile. Non ho visto un concorrente. Mi scuso solo con i miei colleghi, lo staff tecnico e le persone. È stata una giornata micidiale, ci sono stati anche degli infortuni, ma pensiamo si possano classificare‘, ha spiegato il calciatore in un’intervista a TNT Sport Dopo le qualificazioni sudamericane.

Dopo aver versato le lacrime, ha concluso:Non l’ho mai visto, come potrei prendere a calci qualcuno così. Stavo andando con la mia testa, e quando ho visto che era passato tanto tempo, ho alzato il piede, ma non ho mai avuto intenzione di colpirlo. molto triste. Oltre ai miei figli. Parto molto triste”.

Il giocatore sta attraversando un presente instabile perché capisce la pressione a cui è sottoposto il rosso sulla strada per esso Mondiali Qatar Non ha alcuna garanzia di proprietà in Inter D Milano. E la rapina che aveva subito in casa sarebbe stato un altro colpo al suo stato mentale.

Con informazioni da EFE

Continuare a leggere