Novembre 29, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Diversi scioperi nel settore sanitario a Panama per migliorare gli stipendi

I medici specializzati del Centro di Pubblica Assistenza hanno indicato che non escludono di interrompere il lavoro, chiedendo un budget adeguato per fornire i loro servizi.

Il dottor Juan Carmelo, dell’Ordine dei Medici Specialisti, ha anche spiegato alla stampa che è preoccupante la riduzione dei fondi per la salute per l’anno fiscale 2023, come da proposta del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il medico ha detto che sono circa 46 milioni di dollari in meno rispetto al budget dell’ospedale per eseguire i vari programmi che sarebbero interessati se l’importo stimato non fosse disponibile.

Carmelo ha osservato che giovedì avranno un incontro pubblico di funzionari che hanno richiesto la presenza del ministro della Salute Luis Francisco Sucre e dell’Economia e delle finanze Hector Alexander per discutere di questa delicata questione.

Sottolinea che da quando è stato effettuato il taglio di bilancio, hanno cercato di avviare colloqui con queste autorità per ripensare questa misura, ma non ci sono state risposte.

“Se non partecipi, daremo per scontato che non sei interessato a risolvere questa situazione, quindi procederemo a discutere le misure di forza maggiore che adotteremo, che possono variare da raduni e manifestazioni, all’interruzione dei lavori e avvertire che ciò potrebbe essere prorogato per 24 ore.

Ha anche denunciato che stanno “piovendo continuamente rimesse dall’interno”, per non parlare dei privilegi richiesti dal governo, dal ministero della Salute, dall’Assemblea nazionale (Parlamento) e persino dalla stessa Corte suprema di giustizia.

Il giorno prima, invece, il personale amministrativo della CSS è sceso nuovamente in piazza per chiedere salari e condizioni di lavoro migliori.

Di fronte a questa situazione, la CSS ha più volte chiesto il dialogo con questo gruppo di dipendenti.

READ  Francia: la polizia disperde i manifestanti alle manifestazioni del Primo Maggio con i gas lacrimogeni

ha affermato Alex Gonzalez, Direttore Esecutivo Nazionale dei Servizi Sanitari e dei Benefici CSS.

Gonzalez ha spiegato che il numero di interventi chirurgici eseguiti al giorno è stato ridotto a causa dello sciopero, il che significa anche ritardi e quindi deve essere riprogrammato.

Ha aggiunto che gli appuntamenti medici, i laboratori e gli studi di radiologia riflettono una diminuzione delle presenze dei pazienti a seguito dello sciopero.

Il difensore civico, Eduardo LeBlanc, ha incontrato mercoledì pomeriggio i leader dell’Associazione nazionale degli amministratori dei fondi di previdenza sociale e dell’Associazione dei dipendenti dei fondi di previdenza sociale.

Nel frattempo, l’amministrazione si è rifiutata di parlare con gli scioperanti fino a quando la situazione non fosse tornata alla normalità e ha esortato i disoccupati a revocare le misure realistiche e ad iniziare il prima possibile a pulire e sterilizzare le strutture sanitarie, per il bene della salute dei pazienti.

ja / ja