Maggio 20, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ecco come funziona questa nuova funzionalità

Ecco come funziona questa nuova funzionalità

Dalla metà del 2021, Gmail ha invitato le aziende a utilizzare sistemi di autenticazione sicuri e verifica dei file Marchio del marchio Se vogliono che appaia come avatar accanto alle loro e-mail. L’intento di questa misura, come abbiamo indicato all’epoca, era proteggere il servizio da un aumento degli attacchi di phishing.

Ora, il gigante di Mountain View ha appena annunciato che sta facendo un ulteriore passo avanti nel suo sistema di verifica per le aziende. Quando ricevono un messaggio da un mittente verificato utilizzando il suddetto sistema, i destinatari vedranno anche un segno di spunta blu che li aiuta a “identificare i messaggi di mittenti legittimi rispetto agli imitatori”.

Gmail ora ha anche il proprio controllo di verifica blu

Google spiega che quando superiamo il corso di verifica blu di Gmail, vedremo una nota che dice “Mittente di questa email È stato verificatoSebbene questa funzionalità sia destinata alle aziende, nei prossimi giorni sarà disponibile in tutti i servizi di posta del colosso di Mountain View (area di lavoro e account personali).

Questo sistema di verifica di Gmail si basa sullo standard Indicatori di marca per definire il messaggio (BMI). Ciò significa che le aziende che vogliono utilizzarlo devono soddisfare importanti requisiti di sicurezza. D’altra parte, abbiamo l’autenticazione basata sul dominio (DMARC), che impedisce agli aggressori di impersonare un’azienda o di falsificarne il dominio.

Verifica di Gmail con segno di spunta blu

D’altra parte, utilizza un logo del marchio accompagnato da una certificazione VMC. Questo tipo di certificato può essere richiesto solo da Marchi Negli uffici di proprietà intellettuale in un certo numero di paesi. Ciò significa che solo le aziende e le organizzazioni legittime possono ottenerli e visualizzarli, ad esempio, nelle loro e-mail in uscita.

READ  L'aggiornamento a iOS 17.4.1 sta per arrivare sul tuo iPhone

Il controllo di verifica blu, come possiamo vedere, non è più qualcosa di esclusivo dei social network. Oltre ad essere presente su piattaforme come Facebook, Instagram, TikTok e Twitter, quest’ultima con molti cambiamenti nel suo sistema, ha raggiunto anche Gmail. Dovremo aspettare e vedere se questa soluzione raggiunge il suo obiettivo: ridurre lo spam, prevenire il furto di identità e migliorare la fiducia degli utenti.

le immagini: Solen Vaysa | Google

A Xataka: Le macchine iniziano a digitare per te: Google ti consente di testare l’intelligenza artificiale in Gmail e Docs