Gennaio 17, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Eroi del 2021 in Italia e in Vaticano

ROMA, 28 dic. (Efe).- Il valoroso economista Mario Draghi è stato il miglior eroe d’Italia nel 2021, che ha portato a questo Paese tanti momenti di incertezza, legati all’epidemia, ma ha anche portato tanta gioia quanto l’Eurocup. O anche Eurovision.

1. Mario Tracy:

L’ex capo della Banca centrale europea ha dovuto assumere la guida del governo dopo le dimissioni dell’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte, evitando così una crisi politica nel peggiore dei casi, in mezzo a un’epidemia.

Da allora, è diventato un proverbio per la stabilità e la fiducia internazionali, governando con una coalizione che include tutti i partiti tranne i fratelli di estrema destra italiani.

2. Sergio Materrella:

Il capo dello Stato italiano, Sergio Materella, ha terminato il suo mandato di sette anni, guidando il Paese nella lotta all’epidemia, uno dei momenti più difficili della sua storia democratica.

Questo magistrato della Corte Costituzionale esce ora da Palazzo Guernale per la sobrietà mostrata da uno dei presidenti più amati della Repubblica nel parlare alla nazione e per aver risolto tante crisi politiche e istituzionali.

3. Papa Francesco

L’ottavo anno di papa Francesco è stato segnato da una delicata operazione al colon, compresa la sua rimozione, che lo ha tenuto in ospedale per dieci giorni, che ha destato preoccupazione nell’ambiente vaticano.

“Quando un papa è malato, c’è una brezza o un uragano di convenzioni”, ha detto in seguito il papa, aggiungendo di aver potuto riprendere il suo itinerario internazionale quest’anno, viaggiando in Iraq, Ungheria, Slovacchia, Cipro e Grecia. Le sue riforme

4. Georgia Maloney:

Se c’è stato un nome proprio nella politica italiana negli ultimi dodici mesi è quello di Georgia Meloni, leader dei fratelli di estrema destra in Italia.

READ  Una città in Italia dichiara monumento a un'auto parcheggiata sulla stessa strada da quasi 50 anni

La politica romana cresce sempre di più nei sondaggi dopo la decisione di Mario Tragi di rimanere fuori dalla coalizione, e la sua unica opposizione sta minacciando il crollo della destra del suo alleato Matteo Salvini nei sondaggi.

5. Roberto Mancini:

L’allenatore italiano è stato il volto ovvio della vittoria dell’Italia nell’Eurocup di calcio catturando una squadra che è affondata dopo la sconfitta ai Mondiali del 2018 e trasformandola in una squadra campione.

Il suo lavoro mentale e atletico mirato è aggravato da un gioco particolarmente attraente in termini di possesso e movimento della palla, che è straordinario rispetto ai suoi successi passati.

6. Marcel Jacobs:

L’atleta italiano è nato negli Stati Uniti, ma è diventato il miglior atleta dell’anno in Italia, vincendo la finale dei 100 metri di Tokyo in 9,80 secondi, a pochi passi dal Lago Carta (nord Italia), dove è cresciuto da sua madre.

Il protagonista dello sviluppo verticale, che ha visto l’inizio del curriculum senza riuscire a correre i 100 metri in meno di 10 secondi, ha permesso al suo lavoro atletico, insieme alla preparazione mentale, di regalare all’Italia la vittoria, che fa già parte della sua storia sportiva .

7. Matteo Bertini e Jannick Chinner:

Bertini, nato a Roma nel 1995, e Chinner, nato a Bolzano nel 2003, rappresentano il presente e il futuro del tennis italiano.

Il primo, finalista a Wimbledon e capace di battere sul prato i London Queens, è stabilmente nella top ten mondiale.

In secondo luogo, ha sorpreso il mondo vincendo quattro tornei ATP ed entrando nella “Top 10” in 20 anni.

8. Daniele Franco:

READ  Italia Serie A: il Napoli ha giocato con la casacca in omaggio a Maradona | Ha pareggiato con l'Hellas Verona ed è ancora al Milan che ha pareggiato con l'Inter

Il ministro dell’Economia di Mario Tragi, già direttore generale della Banca d’Italia, è uno dei pesi massimi del governo mentre nelle sue mani passano le decisioni di investimento nello storico piano di rilancio.

Altri ministri, tra cui l’Innovazione, Vittorio Colao, l’ex amministratore delegato di Vodafone o il presidente del Consiglio per il Cambiamento ambientale Roberto Cingolani, sono coinvolti nella sua distribuzione, con l’obiettivo di dare una svolta al sistema produttivo del Paese.

9. Luigi Kupitosi:

Luigi Kupitosi è stato costretto a dimettersi da amministratore delegato di Telecom Italia tra le accuse di essere interessato alla prosperità del KKR finanziato dagli Stati Uniti e che non dovrebbe essere un impedimento alla sua acquisizione.

Si tratta di una delle attività più importanti del settore delle telecomunicazioni italiano ed europeo, e il governo Mario Draghi la segue molto da vicino vista la natura strategica dell’azienda.

10. Maneskin:

I Maneskin, rock band formata dai rumeni Damiano David, Victoria de Angeles, Thomas Rocky ed Ethan Torcio, sono stati i protagonisti dell’Anno Culturale Italiano, vincendo il Festival di Sanremo e l’Eurovision Festival, cosa che l’Italia non godeva dal 1992.

Ma non limitato a un evento nazionale o continentale, i Maneskin hanno conquistato il mondo come un vero e proprio tsunami sociale, tendendo un’imboscata al tavolo immobile come gli inglesi o suonando l’atto di apertura dei leggendari Rolling Stones.

(c) Agenzia EFE