Giugno 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gli azionisti fanno causa a Elon Musk per manipolazione del mercato quando ha acquistato azioni di Twitter

Un gruppo di investitori di Twitter ha deciso di citare in giudizio Elon Musk. Secondo i denuncianti, il miliardario sudafricano avrebbe manipolato il mercato per poter acquisire azioni di quel social network a un prezzo “artificialmente basso”.

Ritardando la pubblicazione dell’importo della sua quota su Twitter, Musk ha manipolato il mercato E acquista parti (dalla società) a un prezzo artificialmente basso‘, si legge nel reclamo presentato dagli investitori. Il reclamo è stato reso noto il 25 maggio.

Secondo i querelanti, la strategia di Musk era quella di manipolare il mercato per rendere l’acquisto che ha reso disponibile a parti del social network bluebird. I conti degli azionisti indicano che il miliardario sarebbe stato salvato dalle sue manovre 156 milioni di dollari.

“Se avesse informato il mercato al momento giusto, avrebbe pagato di più per una parte delle azioni”, afferma la causa intentata presso il tribunale della Florida.

Fino alla fine di marzo, il prezzo delle azioni di Twitter oscillava al ritmo delle informazioni ufficiali. Più tardi, il 4 aprile, Musk lo ha confermato Possedeva il 9% del capitale del social network ed è stato allora che il prezzo delle azioni è salito del 25%.

Dopo questo fatto, il proprietario di Tesla ha espresso l’intenzione di diventare l’intero social network con un’offerta che era di 44.000 milioni di dollari.

Musk ha rilasciato dichiarazioni, twittato e ha intrapreso altre azioni progettate per seminare sospetti e Grande calo del lavoro su Twitter Per darsi un po’ di spazio di manovra che sperava di utilizzare per ritirarsi dall’accordo o rinegoziare il prezzo”, afferma la denuncia.

READ  Incontra DOGEY, la nuova criptovaluta che aiuterà i cani abbandonati

Il 17 maggio Musk ha nuovamente parlato della possibilità di rilevare l’intero sito Twitter. Ha detto che l’attività non sarebbe ripresa fino a quando non gli fosse diventato chiaro il numero di account falsi e spam sulla piattaforma.