Febbraio 1, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La società / Gruppo COUTH espande la sua presenza internazionale aprendo una filiale a Torino (Italia).

SLU di Torino, la nuova filiale di E2M COUTH Vision Systems, inizierà le sue operazioni a gennaio 2023.

L’apertura fa parte del piano strategico dell’azienda di Gipuzkoan, incentrata sugli investimenti in ricerca e sviluppo e sulla sua espansione geografica internazionale.

La sua apertura consentirà al team di portare avanti la sua missione di continuare a sviluppare il campo della marcatura attraverso la tecnologia laser e sistemi di visione artificiale intelligenti.

COUTH è specializzata nella marcatura industriale e nella tracciabilità in 66 paesi, esportando l’84% del suo fatturato.

Il gruppo industriale COUTH, con sede a Hernani, leader nella segnaletica industriale e nell’innovazione e nei sistemi di visione artificiale intelligente, ha annunciato l’apertura di una nuova filiale in Italia che diventerà operativa il 1° gennaio 2023, segnando un’espansione internazionale. L’esistenza del gruppo Gipuzkoan.

“Con il nostro insediamento in Italia – spiega José Antonio Ertocia, amministratore delegato del Gruppo COUTH – ci impegniamo ad avvicinare e garantire l’eccellenza del nostro servizio tecnico e consulenza professionale ai nostri clienti. Produttori dei nostri settori target”.

L’apertura dell’ufficio di Torino fornirà un servizio ottimale al mercato italiano e offrirà il portafoglio di prodotti COUTH ed E2M COUTH, concentrandosi su marcature e innovazioni industriali, nonché sistemi di visione per ispezione, orientamento e scarto. Per vari settori come automobilistico, bevande, alimentare, farmaceutico e altri settori industriali.

Si tratta della prima joint venture tra le due società nel mercato internazionale dopo che la società basca ha acquisito la società catalana.

COUTH, che ha iniziato la sua attività nel 1954, è specializzata in insegne e innovazioni industriali in 66 paesi, esportando l’84% del suo fatturato.