Dicembre 4, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’avanzata dell’MS-17 lascia la Stazione Spaziale Internazionale per far posto al nuovo modulo Prichal della Russia

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 novembre 2021 – 12:39

Mosca, 25 novembre (EFE). La nave cargo Russian Progress MS-17 è uscita oggi dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) per far posto al nuovo modulo Prichal (Dock) russo, che dovrebbe attraccare venerdì sulla piattaforma orbitale. mattina.

L’agenzia spaziale russa Roscosmos ha riferito che l’Advance si è separato dalla navicella spaziale Nike nella parte russa della Stazione Spaziale Internazionale alle 11:23 GMT.

Dopo il disaccoppiamento, la nave da carico ha rimosso l’anello adattatore che consentiva il collegamento delle navi da carico e con equipaggio al porto di Naúka, progettato specificamente per l’accoppiamento Prichal.

Questo nuovo modulo, con una massa di 4,5 tonnellate, è stato varato mercoledì dal cosmodromo di Baikonur (Kazakistan), e comprende sei porti: uno, uno, per il collegamento con la Nauka, e altri cinque per l’attracco di navi con equipaggio e cargo, così come nuovi componenti per la Stazione Spaziale Internazionale.

L’Albrictal, che non dispone di un proprio sistema di propulsione, vola a fianco della Progress M-UM, una nave cargo appositamente modificata per il trasporto alla Stazione Spaziale Internazionale, che trasporta anche 700 chilogrammi di carico.

La nuova unità consentirà di ampliare la configurazione della parte russa della piattaforma orbitale e sostituire il Pirs, in servizio da quasi 20 anni, fino al luglio dello scorso anno quando è affondato nelle acque dell’Oceano Pacifico.

Stessa sorte toccherà oggi al Progress MS-17, i cui resti cadranno lontano dalle rotte marittime. EFE

bsi / aj / crf

© EFE 2021. La ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi EFE, senza il previo ed espresso consenso di EFE SA, è espressamente vietata.

READ  PENAZZO IN PUBBLICO E PRIVATO: IVAM accoglie la visione più intima dell'artista