Aprile 18, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le gare sono giuste e la Xunta promuove la viticoltura galiziana in Italia

Le gare sono giuste e la Xunta promuove la viticoltura galiziana in Italia

In questo modo l'evento vuole “sottolineare l'importanza di una cultura e di un vino Vero riflesso dal loro luogo di nascita.”

Cioè, sono tutte caratteristiche in esso Caste della fiera dei liquori gratuite, Celebrato a Vilagarcia da Jose Tiesto “Chito”.

Un portatore di qualità del vino galiziano

Questo grande uomo d'affari e imprenditore sarà quindi uno dei punti di riferimento del vino galiziano alla fiera italiana, alla quale parteciperà mano nella mano. Dipartimento dell'Ambiente Rurale informare 75 varietà nazionali e la diversità dei suoli comunitari.

Nel proprio spazio espositivo, una dozzina di produttori galiziani presenteranno cinque origini e diversi indicatori geografici protetti. Grande nei suoi privilegi e nella sua ricchezza settore del vino”, afferma Chito Tieste.

Tra questi espositori ci saranno una dozzina di cantine tipiche delle caste, alla cui prossima edizione parteciperanno altre aziende oggi rappresentate in Italia a Vilagarcia.

Attraverso questa iniziativa congiunta del Dipartimento dell’Ambiente Rurale e delle Caste, Istituto Galiziano per la Qualità AlimentareAlla degustazione annuale organizzata dalla Xunta vogliamo mettere in risalto a livello internazionale i vini presentati con Acios de Euro.

“Fiera del vino lento Più di una normale mostra“dice il sommelier e presidente della destinazione enogastronomica Derby.

“Si tratta di una rete globale che promuove una vera rivoluzione vitivinicola, caratterizzata dalla sostenibilità ambientale, dalla tutela della natura e dallo sviluppo sociale e culturale dei settori vitivinicoli”, aggiunge.

Con i membri della delegazione galiziana guidata dal Direttore delle Caste Associazione Galiziana dei Sommelier, Partecipare a diversi convegni, workshop e degustazioni.

Enoturismo

Agirà come ambasciatore dell'enoturismo galiziano per contribuire a rafforzare l'immagine internazionale della Galizia come potenza vinicola.

READ  Gli indici italiani chiudono in ribasso; Investing.com Italy 40 è sceso del 3,50% tramite Investing.com

“Castes, oltre a promuovere il consolidamento e l'internazionalizzazione della nostra fiera internazionale del vino galiziano, conferma la sua posizione sulla scena vinicola mondiale”, afferma Cito Tieste.

Secondo gli organizzatori della fiera italiana, la fiera del vino slow è diventata “uno degli eventi più rilevanti sulla scena nazionale e internazionale”.

Che si ottiene “attraverso la selezione degli espositori a partire da sette mesi prima del salone”. Come può essere più di questo? 400 espositori Da Austria, Francia, Germania, Argentina, Australia, Cile, Cina, Georgia, Turchia e Spagna, “pone l'accento sulla produzione di vino biologico e/o biodinamico”.

Allo stesso modo, “molti compratori esteri hanno già confermato la loro presenza per arricchire la loro carta dei vini”.

Si tratta di operatori del Centro e Nord Europa, “il vino sostenibile è molto richiesto, soprattutto se biologico o biodinamico”, dicono i responsabili dell'evento.

È patrocinato dal Comune di Bologna e realizzato con il sostegno dell'Agenzia per la Promozione Estera e l'Internazionalizzazione delle Imprese. Ministero degli Affari Esteri italiano e cooperazione internazionale, Enoteca regionale dell'Emilia-Romagna e Confcommercio Ascom Bologna.