Settembre 20, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia e un brand storico agli US Open 2021

Nel tennis italiano tutto è roseo. Attualmente conta nove giocatori tra i primi 100, giovani e meno giovani, e ha un nuovo record agli US Open: per la prima volta nell’era Open, tre uomini italiani giocheranno al terzo turno sul flushing turf. Matteo Beretini (8°), Janick Sinner (16°) e Andreas Seppi (89°) sono i protagonisti di questo brand senza precedenti.

Berettini e Sinner sono rankers e leader italiani. Il sesto Wimbledon, finalista di Wimbledon, ha sconfitto Jeremy Chardy in tre set e Corinthian Motto in quattro set, assicurandosi logicamente il suo posto nel 32esimo round. Da parte sua ora, il ventenne, tredicesima testa di serie, lascia una manica contro Max Purcell e Zachary Swatza; Le sue condizioni sono comunque buone e se vuole partecipare alla seconda settimana degli US Open per la prima volta nella sua vita deve battere Gale Monfils.

Però, L’Italia ci ha presentato una vecchia conoscenza che ha vinto il primo posto al concorso: Seppi, 37 anni. Nato a Bolzano a New York (3R nel 2008, 2013 e 2015) la sua migliore partecipazione è stata pari, ma almeno nel momento previsto; Ha vinto una delle ultime sei partite, e anche quest’anno ha perso la top 100. Ha iniziato il suo viaggio salvando cinque match point per eliminare l’ex numero 18 del mondo Morton Fusovic in cinque set, e questo giovedì ha vinto l’Hubert Harkas, decima testa di serie, in quattro round. Ora va con uno dei qualificati, Oscar Otte (classifica 144).

Qualcuno di loro potrebbe essere il primo campione italiano maschile nella storia degli US Open?