Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Italia vuole porre fine ai colloqui sul nucleare con l’Iran senza indugio

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 luglio 2022 – 06:21

Roma, 12 lug. (EFE).- Il ministro degli Esteri italiano, Luigi Di Maio, durante un incontro con l’Iran, ha espresso la “ferma” volontà di “chiudere senza ulteriori indugi” i negoziati sul nucleare con l’Iran per promuovere “la sicurezza e la stabilità regionale “. La controparte, Hossein Amir Abdollahian, era a Roma ieri sera.

Di Maio ha ribadito la sua determinazione a chiudere senza ulteriori indugi i negoziati per la ristrutturazione del Joint Comprehensive Plan of Action (JCPA) come contributo alla stabilità e sicurezza regionale e come condizione essenziale per la ripresa della cooperazione bilaterale. economia e cultura”, ha spiegato il ministero.

Abdolahian, che lunedì si è recato a Roma per incontrare Di Maio nel suo primo viaggio in Italia come capo della diplomazia iraniana, incontrerà oggi il ministro degli Esteri vaticano, il cardinale Pietro Parolin.

Nell’incontro con Di Maio, secondo il comunicato ufficiale, “ha sottolineato la volontà di promuovere un dialogo ampio e trasparente, con l’obiettivo di uno scambio di posizioni costruttive a livello regionale e internazionale”.

Di Maio e Abdolahian hanno discusso della situazione internazionale e il ministro italiano “ha chiarito al suo interlocutore l’approccio multidimensionale dell’Italia al conflitto ucraino, il cessate il fuoco e l’immediata ripresa di sostanziali negoziati tra le due parti”.

“Infine, per quanto riguarda il contesto regionale, Di Maio ha espresso il desiderio di normalizzazione dei rapporti tra i Paesi della regione, ribadendo al suo omologo che solo attraverso il dialogo e la cooperazione si possono creare le condizioni per migliorare l’assetto della sicurezza”, spiega la nota .

READ  L'Italia ha inventato il suo Montalbano femminile? - Libertà digitale

Prima di partire per Roma, Abdolahian ha annunciato che la sua visita nella capitale italiana rispondeva all’invito di Di Maio e che il suo obiettivo principale era quello di “continuare le relazioni bilaterali, soprattutto nel campo della cooperazione politica, economica e commerciale”.

Il diplomatico iraniano incontra due volte Di Maio; Una volta nel settembre dello scorso anno, l’ONU EFE

signor/rml

EFE 2022. La ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi EFE è espressamente vietata senza il previo ed espresso consenso di Agencia EFE SA.