Giugno 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Organizzazione Mondiale della Sanità esorta i paesi europei a proteggersi dalle ondate di caldo • Lavoratori

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha esortato i paesi europei ad adottare misure per contrastare gli effetti negativi delle ondate di caldo estremo, perché il cambiamento climatico è una realtà quotidiana per i paesi.

L’OMS/Europa invita i paesi ad adottare misure per evitare effetti negativi sulla salute. Foto: EFE

“Poiché si prevede che il cambiamento climatico aumenterà in modo significativo l’esposizione delle persone alle ondate di calore e i servizi meteorologici europei si aspettano estati più calde e più secche, l’OMS/Europa chiede ai paesi di agire per evitare impatti globali negativi sulla salute”, seleziona un’organizzazione multilaterale .

I dati forniti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità confermano che negli ultimi 50 anni quasi 150.000 persone nella regione europea hanno perso la vita a causa delle temperature estreme; Secondo l’Organizzazione meteorologica mondiale, 1.672 disastri climatici e meteorologici hanno causato più di 159.000 vittime.

Sebbene il 38% dei disastri siano attribuiti alle inondazioni e il 32% alle tempeste, le temperature estreme sono state responsabili del 93% dei decessi.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha osservato che tra le misure per adattarsi alle future ondate di calore ci sono “Piani d’azione per il calore e la salute che includono sistemi di risposta e di allerta precoce per ambienti urbani e non”.

Un altro protocollo rivelato dall’OMS sollecita lo sviluppo di strategie di risposta rivolte sia alla popolazione generale che ai gruppi vulnerabili come gli anziani o le persone che lavorano all’aperto, nonché l’attuazione di piani di comunicazione efficaci. (Tratto da Telesur)