Settembre 28, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Mourinho e Allegri stanno facendo una guerra tecnologica in Italia

Milan (AP) – L’Inter ha impiegato 11 anni per raggiungere la vetta della Serie A.

Il futuro era roseo quando l’Inter ha guidato Antonio Conte al suo primo Scudeto dopo il 2010, ma il club ei suoi tifosi potevano solo festeggiare la luna di miele della vittoria prima di essere eliminati.

Tre giorni dopo l’ultima partita della stagione, Conte ha accettato di andarsene di comune accordo tra le voci secondo cui non era contento della decisione del club di vendere giocatori alla prossima finestra di mercato per alleviare i suoi problemi finanziari.

I conti dell’Inter sono stati duramente colpiti dall’infezione da virus corona, costringendo il club a prendere in prestito fondi di investimento statunitensi. La dirigenza nerazzurra non ha altra scelta che tagliare i costi per i propri dipendenti e venderli a varie figure.

L’ala Agraf Hakimi è stato il primo titolare ad andare al Paris Saint-Germain per 60 milioni ($ 70 milioni). Ma il sogno dei tifosi è stato confermato quando l’attaccante Romelu Lukaku è stato venduto al Chelsea per 135 milioni di dollari.

Lukaku, che ha segnato 30 gol la scorsa stagione, è stato il capocannoniere dell’Inter in entrambe le sue stagioni al club e ha formato una fantastica partnership con l’argentino Laudaro Martinez – “Lula”.

Il nuovo attaccante dell’Inter potrebbe chiamarsi “Lodge” dopo che i nerasurri hanno acquistato a parametro zero dalla Roma il 35enne bosniaco Edin Diego.

L’Inter ha acquistato la piattaforma più economica del mercato, firmata da Hakan Salhanoslu e Denzil Dumfries. Ma l’ordine dei calciatori acquisiti non è vicino alle uscite.

“I nostri obiettivi sono sempre stati gli stessi: mettere in risalto la maglia e lottare per i trofei”, ha dichiarato l’amministratore delegato dell’Inter Giuseppe Marota. “Questo è ciò che richiede la storia dell’Inter: è un club con un passato glorioso e di successo”.

READ  Calendario dei 'leoni' in Irlanda, Scozia e Italia, Fremont

Al posto di Conte, l’Inter ha trovato un allenatore giovane e ha fatto più uso delle sue forze.

Simone Inzaki ha vinto la Coppa Italia e due Supercoppe Italiane sulla panchina della Lazio nei suoi cinque anni, dove ha mostrato la stessa determinazione del suo predecessore all’Inter.

“Sono venuto a coordinare il lavoro negli ultimi due anni e si è concluso su un argomento”, ha detto Inzaki. “Se vogliamo raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati, dobbiamo essere coerenti e affidabili”.

“Voglio serietà, una squadra sempre concentrata”, ha aggiunto. “Le squadre forti sanno rispondere alle avversità. Le mie squadre hanno sempre giocato con serietà fino all’ultimo”.

Questi cambiamenti hanno scosso molti pesi massimi della Serie A, in particolare la Juventus.

La Vecchia Signora arriva dalla sua prima stagione universitaria dal 2011. Sono arrivati ​​quarti in classifica ed erano sul punto di uscire dalla Champions League.

Una campagna da dimenticare è l’esonero di Andrea Birlow e Massimiliano Allegri, licenziato da allenatore del club torinese due anni fa.

Allegri ha avuto cinque Scud con Pyongyang, tra cui quattro vittorie di doppio di Coppa di Lega e un paio di finali di Champions League. L’ingaggio del tecnico 54enne è stato un fattore che ha portato la Juventus a iniziare la stagione come favorita per il ritorno al trono.

Ma l’ex allenatore Fabio Capello crede che Cristiano Ronaldo e la sua squadra dovrebbero fare progressi, per non incolpare il loro terzo allenatore in tre anni per la sconfitta della scorsa stagione.

“La Juventus è la favorita di tutti i giocatori che l’Inter ha ceduto”, ha detto Cabello. “Tutte le aspettative sono concentrate su Allegri, e posso dire onestamente: ripetere i successi del ciclo precedente non è facile”.

READ  I fratelli di estrema destra d'Italia sono già in vantaggio sulla Lega nel referendum

Milan e Atlanta sono arrivate rispettivamente seconda e terza l’anno scorso e sono di nuovo infuriate.

E tutti gli occhi saranno puntati sulla capitale italiana. Maricio sostituisce Inzaki in Sari Lazio, ma l’interesse è concentrato nella Roma, dove Jose Marino torna a Calcutta.

Mourinho è il tecnico che, nella sua unica esperienza italiana di dieci anni fa, ha portato l’Inter a una memorabile tripletta.

“Sarà un campionato per tecnici”, ha detto succintamente Cabello. “Abbiamo un sito completo: Mourinho, Allegri, (Luciano) Spalletti, Sari”.

A.P.

Canocus The Trust Project