Ottobre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Oltre mille migranti sbarcano in Italia ogni poche ore

Migranti sulla spiaggia dell’isola italiana di Lampedusa, a sud della Sicilia, l’11 luglio 2022. afp_ticker

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 luglio 2022 – 10:55

(AFP)

Più di mille migranti sono sbarcati in Italia nelle ultime ore e centinaia sono stati soccorsi da imbarcazioni umanitarie e aspettano un porto ospitante, hanno detto domenica organizzazioni non governative e funzionari italiani.

Più di 600 persone che tentavano di attraversare il Mediterraneo su un peschereccio sono state soccorse sabato da una nave mercantile e dalla guardia costiera quando si sono arenate al largo della costa calabrese, l’estremità meridionale della penisola italiana.

Furono poi trasportati in vari porti dell’isola di Sicilia.

Le autorità hanno trovato i corpi di cinque migranti morti sulla nave in circostanze sconosciute.

Nella notte tra sabato e domenica, 522 persone provenienti da Afghanistan, Pakistan, Sudan, Etiopia e Somalia, per lo più da Tunisia e Libia, sono arrivate sull’isola di Lampedusa con circa 15 barche.

I media italiani hanno riferito che il centro di accoglienza sulla piccola isola italiana al largo delle coste africane era traboccante.

L’Ansa afferma che attualmente ospita 1.200 persone, con una capacità di 250.

D’altra parte, i sistemi di soccorso in mare hanno salvato centinaia di migranti bloccati nel Mar Mediterraneo.

Seawatch ha sottolineato domenica di aver effettuato quattro operazioni di salvataggio il giorno precedente.

“Ci sono 428 persone a bordo di SeaWatch 3, comprese donne, una delle quali è incinta di nove mesi e minorenne. Un paziente ha gravi ustioni”, hanno detto su Twitter.

OceanViking, dell’ONG SOS Méditerranée, ha affermato di aver salvato 87 persone (tra cui 57 minori non accompagnati) a bordo di un “gommone sovraffollato nelle acque internazionali al largo della Libia”.

Tra il 1 gennaio e il 22 luglio, 34.000 persone sono arrivate in Italia via mare, rispetto alle 25.500 dello stesso periodo nel 2021 e alle 10.900 nel 2020, secondo il Viminale italiano.

La rotta migratoria del Mediterraneo centrale è una delle più pericolose al mondo. L’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) stima a 990 il numero di morti e dispersi dall’inizio dell’anno.

READ  I conservatori italiani si uniscono all'ondata di proteste contro la vaccinazione di massa