Febbraio 29, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Raffreddamento passivo per mantenere la temperatura ottimale per radiatori, pannelli solari o apparecchiature elettroniche

Raffreddamento passivo per mantenere la temperatura ottimale per radiatori, pannelli solari o apparecchiature elettroniche

Secondo le stime delle Nazioni Unite, Il 17% dell’elettricità prodotta nel mondo Viene speso per le attività di raffreddamento ed è responsabile dell’8% delle emissioni di anidride carbonica. Le proiezioni indicano che questi numeri triplicheranno nel 2050.

Il problema è che usiamo Le tecnologie di refrigerazione sono costose, inquinanti e consumano molta energia. Dovremo cercare metodi di raffreddamento nuovi, più intelligenti e più sostenibili, e la nostra proposta include il raffreddamento passivo, senza consumo di energia o inquinamento, semplicemente massimizzando la naturale capacità dei materiali di eliminare il calore in eccesso, attraverso la nostra applicazione di rivestimento”.

parlare Javier Ashiaga, CEO, Cooling Photonics, La startup nata dalle indagini di Julianna Jaramillo su e Istituto catalano di nanoscienze e nanotecnologie (ICN2) sul trasferimento di calore.

[De nanotecnología para enfriar sin energía a drones que inspeccionan redes: la industria que acelera BIND 4.0]

Gli ottimi risultati ottenuti e l’insistenza del ricercatore affinché la tecnologia avesse un’applicazione pratica, la tecnologia è stata brevettata e il progetto è stato oggetto di un programma di accelerazione. Mobile World Capital Barcelona Collider.

Infine, dopo aver convalidato il software nel bel mezzo di una pandemia, nel settembre 2020Cooling Photonics nasce a Barcellona.

L’applicazione della sua tecnologia contribuisce a mantenere l’intervallo di temperatura di esercizio ottimale per Dispositivi elettronici, macchine, pannelli fotovoltaici e dispositivi termoelettrici Nel complesso, passivamente, “senza consumo di energia o inquinamento, senza occupare spazio e senza manutenzione”.

La startup sta sviluppando molti progetti a livello nazionale ed europeo, come ad esempio PaRaMetric, HiNano, AEI Smart Battery Case o NewSkin che gli permettono di accelerare il suo sviluppo.

Team umano della startup Cooling Photonics.

READ  Global America: ci sarà accordo sul tetto del debito USA, ma quando è il problema?

Ha anche collaborazioni in corso con molte aziende, incl Agbar, Mercedes Benz o Worldsensing Questo ti apre le porte per entrare nel mercato. Possiamo anche evidenziare che i nostri investitori includono Esade BAN, WA4STEAM, MWCB e ICN2.

La startup affronta un anno critico per il progetto. D’altra parte, Cooling Photonics porta sul mercato la propria tecnologia di raffreddamento Attraverso la striscia di dissipazione del calore D’altra parte, sta progredendo nel miglioramento delle sue capacità produttive.

Commercializziamo nastri che aumentano le capacità del materiale di eliminare il calore in eccesso

Javier Asciaga, CEO, Cooling Photonics

Parallelamente, la startup sta andando avanti in un’altra area di attività su cui è focalizzata Soluzione con pannelli fotovoltaici Che speriamo sarà disponibile nell’ultimo trimestre dell’anno.

“Ci concentriamo sul tema della termoregolazione, dei dispositivi e delle macchine. Il nostro prodotto è pronto e commercializziamo il nastro che aumenta le capacità del materiale per eliminare il calore in eccessospiega a D+I Achiaga.

Di conseguenza, macchine e dispositivi funzionano a una temperatura ottimale, che si traduce in temperatura Ridurre il consumo di energia e aumentare l’efficienza Aiuta anche a ridurre l’inquinamento.

Messo in pratica, la sua tecnologia è applicata da Radiatori domestici per alimentare l’elettronicaovvero dispositivi che si surriscaldano durante l’uso e in cui l’avvio scarica il calore in eccesso generato per migliorarne il funzionamento.

Batterie nei tuoi occhi

D’altra parte, Cooling Photonics sta applicando la sua tecnologia anche nel settore delle batterie. “L’elettronica di questi dispositivi è una parte essenziale del surriscaldamento e noi possiamo aiutare a far uscire quel calore. La batteria funziona a una temperatura ottimale migliora la sua durata.”

READ  Amazon presenta Q, un assistente virtuale per le aziende basato sull'intelligenza virtuale

Accesso La tua proposta per il settore fotovoltaico È senza dubbio una delle linee di business con maggiori potenzialità per il futuro, infatti sta collaborando con Mercedes-Benz per incarnarne gli sviluppi. La società prevede di portarlo sul mercato entro la fine dell’anno.

Mercedes-Benz li sta aiutando a sviluppare materiali per pannelli fotovoltaici che dovrebbero arrivare sul mercato alla fine dell’anno

“Stiamo sviluppando questo nastro termico ottimale per i pannelli fotovoltaici. Quando si surriscaldano, perdono efficienza.; In particolare, per ogni punteggio superiore a 25, riducono la loro efficienza dello 0,4% o dello 0,5%”, sostiene il CEO.

Inoltre, presentiamo il nostro materiale A Una finitura antiriflesso riduce anche lo sporco sul pannello. Ma in questo prodotto i requisiti di trasparenza sono più elevati. Lavoriamo con Mercedes in questo senso, nel quadro della politica di zero emissioni di carbonio seguita dalle multinazionali. Ci aiutano in questo sviluppo speciale”.

Per raggiungere questi obiettivi, Cooling Photonics ha otto persone altamente qualificate nel suo team di discipline complementari, a cui aggiungerà nuovi talenti nei prossimi mesi.

Quattro persone dedite alla ricerca e sviluppo con formazione dottorale in Fisica, chimica, ingegneria dei materiali e nanotecnologieIl resto del team si concentra sulla parte commerciale, sia di business operations che di business development, con formazione in economia aziendale, ingegneria e scienze fisiche”, conclude il capo della startup.