sabato, Luglio 13, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

“Riaccendere le luci” – cartellone pubblicitario

Più di 30 anni dopo che Billy Joel pubblicò il suo ultimo album pop, Fiume di sogni Nel 1993, il pianista si prepara a pubblicare una nuova canzone chiamata “Turn the Lights Back On”.

Esplora

Esplora

Guarda gli ultimi video, classifiche e notizie

Guarda gli ultimi video, classifiche e notizie

La Columbia Records, la vecchia etichetta discografica di Joel, pubblicherà la canzone il 1 febbraio a tutti i fornitori digitali e su un vinile da 7 pollici in edizione limitata. Sarà accompagnato da un video con i testi della canzone sul canale YouTube di Joel.

Joel, che ha avuto 33 successi nella Top 40, ha anticipato la nuova canzone al suo concerto del 19 dicembre come parte della sua residenza al Madison Square Garden: “Ho buone notizie. Ho cattive notizie. Te lo dirò prima la brutta notizia”, ​​ha detto. “Non abbiamo niente di nuovo da suonare per voi. La buona notizia è che non devi sederti e ascoltare qualcosa di cui non hai idea. Anche se c'è qualcosa su cui stiamo lavorando, potresti sentirlo ad un certo punto.

La canzone pop, che Joel ha scritto con Freddie Wexler, Arthur Bacon e Wayne Hector e prodotta da Wexler, include il testo: “Hai aspettato troppo a lungo… per riaccendere le luci?” È la prima canzone di Joel con testo da “All My Life” del 2007, una ballata in stile Sinatra scritta da Joel per la sua allora moglie, Kathie Lee, che raggiunse il numero 1 nella classifica Hot Singles. pittura.

Billy Joel

Foto di cortesia

Non è noto se “Turn the Lights Back On” sia una pubblicazione una tantum o un'introduzione a altro materiale, ma Joel è stato esplicito riguardo alla sua riluttanza a tornare ai tempi d'oro della musica pop, il che rende la nuova canzone ancora più gradita. “Non escluderei la possibilità di scrivere di nuovo canzoni”, ha detto Joel. pittura Nel 2007, pochi mesi dopo l'uscita del film “All My Life”. “Penso che se avessi la voglia di scrivere una canzone, non smetterei di farlo. Non mi sento obbligato a scrivere canzoni in formato pop. Credo di considerarmi un cantautore in questi giorni.”

Recentemente, Joel ha detto alla rivista Il New Yorker Sulla sua decisione di smettere di registrare: “Alcuni pensano che sia perché sono pigro o semplicemente testardo… Ma no, penso che sia solo che ho dato la mia opinione… Non mi appassiona entrare in un studio di registrazione e avere quel tipo di vita, o fare un progetto.” Un altro coinvolge altre persone, organizzatori, coordinatori, registi e produttori. “Non voglio occuparmi di questo.”

L'ultimo album in studio del sei volte vincitore del Grammy era una raccolta dei suoi classici, Illusioni e fantasiepubblicato da Sony Classical nel 2001.

Il membro della Rock & Roll Hall of Famer ha raggiunto la fine della sua residenza da record durata 10 anni al Madison Square Garden. Joel suona allo storico stadio di New York una volta al mese da gennaio 2014 e concluderà con il suo 150esimo spettacolo a luglio. Fuori dalla proprietà, continua i suoi tour, compreso lo spettacolo esaurire Allo stadio di Tokyo giovedì (25 gennaio).

READ  Feid pubblica momenti dei fumetti Marvel e altra ispirazione
Chiara Pisano
Chiara Pisano
"Drogato televisivo certificato. Ninja zombi esasperatamente umile. Sostenitore del caffè. Esperto del Web. Risolutore di problemi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles