Ottobre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Sea Watch sbarca con 428 migranti dopo la dichiarazione di emergenza in Italia

Roma, 17 set. (EFE) .- L’omonima nave della Ong tedesca Sea Watch 3 con 428 migranti ha ricevuto l’autorizzazione a sbarcare a Reggio Calabria (Italia meridionale), dopo che venerdì ha dichiarato lo stato di emergenza prima della situazione. Asse.

“Un porto è stato assegnato alla sorveglianza marittima. La nostra nave ha dovuto dichiarare lo stato di emergenza dopo il deterioramento della situazione a bordo e l’evacuazione di emergenza di una persona. Finalmente le autorità italiane hanno assegnato un porto: Reggio Calabria”, ha spiegato la Ong sui social.

Sea Watch ha dichiarato lo stato di emergenza dopo 10 richieste di approdo sicuro e ha avvertito che sarebbe costretta ad attraccare anche se non autorizzata.

Attualmente, quasi 900 migranti aspettano che l’Italia offra loro un porto perché Malta non consente mai l’attracco delle navi umanitarie nei suoi porti.

L’ultimo salvataggio è avvenuto giovedì quando Open Arms Uno, la nuova nave umanitaria della Ong spagnola con lo stesso nome, ha soccorso 19 persone alla deriva nel Mediterraneo centrale, solo per rivelare che una donna era morta durante il viaggio cadendo in acqua. .

Dopo quattro soccorsi, la nave umanitaria SOS sta salpando con altri 415 migranti “che hanno urgente bisogno di un rifugio sicuro. Quasi la metà (192) aveva meno di 18 anni, inclusi 113 minori non accompagnati. “Alcune delle persone soccorse hanno ferite”, ha detto l’ONG.

Finora quest’anno sono circa 62mila i migranti arrivati ​​sulle coste italiane, di cui 40mila nello stesso periodo nel 2021, secondo i dati aggiornati del Viminale.