Maggio 23, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un uomo è stato arrestato in Italia in relazione a un incidente in scooter a Valencia che ha ucciso un uomo ed è fuggito.

Le forze dell’ordine nazionali hanno chiarito l’incidente in cui un uomo di 36 anni è stato accoltellato al cuore durante una discussione in scooter lo scorso febbraio. Il presunto autore è fuggito in Italia, dove è stato infine arrestato da agenti assegnati alla squadra italiana dei Comitati europei di ricerca sui fuggitivi (ENFAST).

L’arresto è stato effettuato nella città italiana di Udine sulla base di un mandato di cattura e consegna europeo richiesto dagli investigatori della squadra omicidi della Polizia nazionale di Valencia dopo aver appreso che l’autore dell’omicidio era fuggito dal paese. Autobus dopo il crimine.

Il 20 febbraio, un uomo colombiano di 36 anni è stato accoltellato alla bocca di un autobus nel quartiere valenciano di Marqueline. La vittima ha riportato una coltellata al cuore e i tentativi del bagno di rianimarlo sono stati vani.

Durante le prime indagini da parte degli agenti, fonti della polizia hanno evidenziato che la vittima e l’autore del reato si conoscevano e che l’aggressione è avvenuta dopo una lite per il possesso di uno scooter elettrico.

Fuggì in autobus a Barcellona e poi a Milano

Poco dopo essere stato accoltellato, gli investigatori hanno scoperto che il presunto colpevole era salito a bordo di un autobus diretto a Barcellona dalla capitale Duria e da lì si era trasferito nella città italiana di Milano. Con tutte le informazioni a disposizione, gli agenti hanno trovato l’indagato nella regione italiana del Friuli-Venezia e successivamente a Udin, dove è stato infine arrestato, dopo aver chiesto la collaborazione della squadra italiana della Rete europea delle squadre di ricerca dei fuggitivi (ENFAST).

READ  Il club italiano è scomparso per problemi economici