Febbraio 8, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Wall Street ha aperto in ribasso dopo la crescita statunitense del 3,2%.

Prima dell’apertura di Wall Street si sapeva PIL del terzo trimestre negli Stati Uniti. La crescita economica è stata rivista al rialzo al 3,2% dal 2,9%, secondo il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti.

Il deflatore del PIL – un indicatore che calcola la disuguaglianza dei prezzi utilizzando il PIL a tale scopo – è cresciuto del 4,4% rispetto alla previsione di consenso del 4,3%. L’indice dei prezzi core PCE è aumentato del 4,7%, contro l’aspettativa di consenso del 4,6%.

Le richieste di disoccupazione iniziali negli Stati Uniti sono salite a 216.000 la scorsa settimana da un’aspettativa di 220.000 e 211.000 la scorsa settimana.

A livello macroeconomico giovedì è noto che il Prodotto Interno Lordo (PIL) di Il Regno Unito ha registrato un calo dello 0,3% nel terzo trimestre Rispetto ai tre mesi precedenti, quando è aumentato dello 0,1%, secondo l’Office for National Statistics (ONS), che ha rivisto i dati sull’attività al ribasso di un decimo tra luglio e settembre, oltre che tra aprile e giugno 2022.

Azioni tecnologia micrometrica Hanno perso il 3% prima di essere commercializzati a causa di risultati trimestrali deludenti. Azioni sotto scudo soffre di alti e bassi importanti dopo che il produttore di abbigliamento sportivo ha scelto il CEO di MarriottStephanie Lennarts come prossimo CEO.

Titoli di catene di rivenditori di seconda mano carmax Sono diminuiti di oltre il 12% prima dell’apertura dopo aver mancato le previsioni sugli utili e sulle entrate.

L’indice di riferimento della Borsa di Shanghai è sceso oggi dello 0,46%, dopo aver perso 13,98 punti, a 3054,43 punti. Da parte sua, Shenzhen Parquet ha perso 35,78 unità (0,33%) e ha chiuso a 10.876,31.

READ  Meta sta portando Horizon Worlds sul web e su altri dispositivi

I mercati azionari nel sud-est asiatico giovedì hanno seguito l’ottimismo dei principali mercati regionali e internazionali e hanno concluso la sessione con guadagni su larga scala.

Questo mercoledì, e Media industriale del Dow Jones È stato rivalutato all’1,60%, mentre Standard & Poor’s 500 anticipo 1,49%, e Nasdaq 100 È aumentato dell’1,54%.

Tutti gli 11 settori dell’S&P 500 hanno chiuso la giornata in rialzo, guidati dal settore energetico in rialzo. Azioni Nike S fedex È aumentato insieme ai risultati trimestrali, dando ad alcuni investitori la speranza che gli utili saranno sani nonostante i timori di recessione. Anche i solidi dati sulla fiducia dei consumatori di dicembre hanno sostenuto i mercati.

Elon Musk lo ha sostenuto Cinguettio È sulla buona strada per raggiungere un “equilibrio del flusso di cassa più o meno” il prossimo anno, nei commenti che difendono le sue profonde misure di riduzione dei costi sulla piattaforma dei social media.

Google, la società madre di Le lettere dell’alfabetosembra insoddisfatta delle cifre attribuite alle grandi società tecnologiche nel mercato delle infrastrutture cloud e ha sottolineato in particolare che il suo concorrente Microsoft Nell’ultimo anno fiscale, ha guadagnato molto meno di quanto si aspettasse.

Il prezzo di un barile di petrolio Brent, qualità di riferimento del vecchio continente, è di 83,77 dollari, in aumento dell’1,92%, e il prezzo del Texas è di 79,79 dollari, in aumento dell’1,9%. Infine, il valore dell’euro si è stabilizzato rispetto al dollaro a 1,0628 “green bond”.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato mercoledì in uno storico discorso al Congresso degli Stati Uniti che “l’Ucraina non si arrenderà mai” nonostante i movimenti delle truppe russe sul suo territorio.

READ  Il suo nuovo mega parco sarà in grado di rifornire tutta la Norvegia

Zelensky, che ha pronunciato un discorso in inglese mezz’ora davanti ai membri del Congresso degli Stati Uniti, ha sottolineato che il suo esercito otterrà una “vittoria assoluta”, osservando che l’aiuto economico e militare di Washington è “un investimento nella sicurezza globale”.

L’Unione europea ha tenuto un vertice con l’Ucraina all’inizio di febbraio, al quale è stato invitato personalmente il presidente Volodymyr Zelensky, che questa settimana ha scelto gli Stati Uniti per il suo primo viaggio all’estero da quando la Russia ha lanciato la sua offensiva militare quasi dieci mesi fa.