Settembre 30, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

BMW ricicla nichel, litio e cobalto dalle sue batterie in Cina

Il Società di Monaco Ha un piano ambizioso per diventare un marchio completamente CO2 neutrale entro il 2050. Andando avanti, ora annuncia che inizierà a riciclare le batterie dei suoi veicoli elettrici in Cina..

Per commercializzare le sue auto nel mercato asiatico, BMW ha firmato un accordo con il produttore nazionale Brilliance Automotive. La joint venture sarà responsabile del riciclaggio di dette batterie. Tra le altre cose, le politiche in Cina richiedono l’istituzione di sistemi di localizzazione per le batterie ad alto voltaggio. Ciò garantisce che questi componenti vitali nel funzionamento dei veicoli elettrici possano essere rintracciati per tutta la loro vita. Ciò consente il riciclaggio completo al termine del suo ciclo di vita.

Le batterie che arrivano alla BMW vengono valutate per determinare se devono essere riutilizzate o riciclate

Il sistema implementato da BMW utilizza la codifica per essere in grado di tracciare le batterie lungo l’intera catena del valore. Oltre a tracciare quelli utilizzati nelle auto di sviluppo, così come nelle auto già sul mercato.

Al termine della loro vita utile, le batterie vengono restituite a BMW, che le valuta per decidere se riutilizzarle o riciclarle. Attualmente l’azienda tedesca sta già utilizzando in diverse fabbriche Carrelli elevatori alimentati da batterie riciclate. Nel caso delle batterie riciclate, da esse si recuperano i cosiddetti “metalli rari”, come nichel, litio e cobalto. Questi verranno utilizzati per creare nuove celle della batteria.

Con questo riciclaggio riduce le emissioni di CO2 del 70%.

BMW iX3.  un movimento.

Le batterie che attualmente BMW recupera per il riciclaggio provengono da prototipi utilizzati nei test, sistemi di sviluppo e unità rifiutate per la produzione e, In misura minore, le batterie dei veicoli di produzione sono al termine della loro vita utile.

READ  Il Gruppo Renault collabora con Terrafame per fornire una fornitura sostenibile di nichel su PortalAutomotriz.com

L’azienda tedesca sostiene che il ciclo di riciclaggio chiuso consente una riduzione delle emissioni di anidride carbonica del 70% rispetto all’utilizzo di materie prime appena estratte.

“Alla luce della crescente scarsità di risorse limitate e dell’aumento dei prezzi delle materie prime, è particolarmente importante rafforzare l’economia circolare, aumentare la percentuale di materiali riutilizzabili e ridurre la nostra dipendenza dalle materie prime”, ha affermato Jochen Guller, Direttore dell’area del BMW Group. Cina. “BMW Group amplierà il concetto di riciclaggio in Cina in futuro, il che non solo contribuirà alla protezione dell’ambiente, ma sosterrà anche efficacemente la transizione della Cina verso un’economia a basse emissioni di CO2”.

La BMW sarà CO2 neutrale al più tardi entro il 2050

BMW iX3.  Batterie radiografiche.

Il China Automotive Technology and Research Center prevede che il volume delle batterie recuperate nel Paese raggiungerà le 780.000 tonnellate entro il 2025.

Come abbiamo detto all’inizio, la BMW si impegna a raggiungere la neutralità climatica lungo l’intera catena del valore entro il 2050 al più tardi. Ecco perché pianifica Quasi il 10% di tutti i veicoli commercializzati quest’anno sono completamente elettrici. Ma quel numero salirà al 50% entro il 2030 a livello globale.