Febbraio 4, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cacciatori di architettura fascista in Italia

Sei anni fa la storica Giulia Albanese si è posta una domanda. che cosaChe eredità di memoria fascista ha l’Italia? “Stavo pensando a come andare avanti pensando a questo periodo storico Gli italiani convivono con l’architettura fascista senza polemiche, molte persone non sanno che ciò che vedono nelle loro strade e città è legato al fascismo, spiega a questo giornale. Da lì, Albanese ha condiviso la sua idea di mappare questo patrimonio con l’Istituto Nazionale Parri, un centro di Milano che conserva i documenti della Resistenza italiana che ha combattuto contro la dittatura fascista. La proposta è piaciuta. E nel 2018 sono iniziati i lavori per un progetto senza precedenti.

Quindi un altro elenco oggi 1.400 monumenti, monoliti, statue e segnali stradalicosì come Bassorilievi e placche Negli edifici pubblici commemorativi del fascismo Non vengono rimossi Dopo la caduta di quel regime (1922-1945) e Congestione nel paesaggio urbano In tutta la penisola italiana, da sud a nord. Albanese è riuscito a creare questa strana radiografia Collaborazione di un team Per lo più composto da decine di ricercatori delle 63 istituzioni della rete Parri Institute. essi Aiutato a trovare e identificare E ordina i pezzi.

Successivamente, tutti gli elementi sono stati trasferiti sulla mappa dell’Italia Pubblicato su una pagina webAutorizzato Sono il Luogi del Fascismo (Luoghi del Fascismo), ancora in fase di aggiornamento. Ecco perché L’inchiesta non è finita, ha recentemente spiegato all’agenzia Reuters Igor Pisirusso, storico pubblico e amministratore del sito. “È ancora un censimento parziale. Sappiamo che non è completo È un lavoro& rdquor;, dettagliato Pizzirusso.

Guerra civile

Anche così, il progetto ha messo in luce alcuni aspetti precedentemente sconosciuti. Ad esempio, a causa dell’elevata intensità Guerra civile nel Nord dall’Italia, Molta architettura fascista è stata rimossa da questa zona del paese quasi subito dopo la liberazione dell’Italia al Sud Ci sono molti altri modi La monarchia italianaHa collaborato con il fascismo di Benito Mussolini.

READ  L'Italia sta vivendo una crescita "controllata" dei casi di coronavirus

Allo stesso modo, i ricercatori hanno scoperto In molte città e città di medie dimensioni, piuttosto che grandi città, La presenza di questa architettura è spesso osservata. “Si tratta della statua di Michele Bianchi (uno dei primi segretari del Partito Fascista) nel comune di Belmonte Calabro in Calabria e del bassorilievo di Mussolini a Foggia in Puglia, sottolinea Albanese, docente di storia contemporanea all’Università di Padova.

L’eccezione è Roma. Nella capitale italiana, oltre ai numerosi edifici monumentali eretti da Mussolini Un tentativo di mostrare la potenza e la grandezza del suo regno, ci sono molte tracce di dittatura. Il più popolare di tutti: obelisco 36 metri di altezza e 300 tonnellate situato di fronte al Foro Italico nella capitale italiana, dove compare l’iscrizione Mussolini il cane.

Dopo il fascismo

Un altro è il caso di alcuni Segni posti dopo la fine del fascismoSoprattutto a partire dagli anni ’90, come i gol in memoria di Giorgio Almirante, Leader del Partito Neofascista movimento sociale italiano e morì nel 1988. O un monumento in onore di Rodolfo Graziani, molto controverso. Comandante delle guerre coloniali Mussolini tenuto in Libia ed Etiopia, nasce nel 2012 ad Affil, un comune di circa 1.500 anime a est di Roma.

Notizie correlate

Anche se l’hanno anche scoperto Casi di virtù, sottolinea la ricerca. “A Bolzano, il prossimo Rilievo fondamentale di Mussolini Montato su un cavallo e posizionato Un’installazione che invita a prendere le distanze Cosa significa questa regola? Personalmente, penso che sia un ottimo modo per affrontare questa eredità”, afferma Albanese, anche se il suo obiettivo principale è un altro. “La nostra missione Rendi visibile l’invisibile”, insiste.

READ  Alberto Brutomesso è stato il primo presidente del Giro d'Italia sub-23

La verità è che l’Italia esiste ancora oggi Rapporto difficile con il fascismoUn’epoca buia che agita ancora ferite aperte e odio da nord a sud Un paese imbarazzato dal suo passato. Quest’anno è stato il peggiore della storia repubblicana italiana da quando è salito al potere il governo più di destra. di Georgia Meloney, Ha coinciso con il centenario della marcia su RomaIl colpo di stato di Mussolini ha portato al comando di questo paese europeo.