Ottobre 26, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Come cambiare il carattere in WhatsApp – Prensa Libre

WhatsApp è l’app di messaggistica più utilizzata in molti paesi. Dal suo lancio nel 2009, non ha smesso di essere utile per gli utenti.

Tuttavia, alcune funzioni della piattaforma, di proprietà di Facebook, passano inosservate a molti dei suoi utenti. Uno di questi è la possibilità di modificare i caratteri dei messaggi dell’applicazione in pochi semplici passaggi.

Questa funzionalità è disponibile per qualsiasi dispositivo iOS e Android e si basa sull’aggiunta di un carattere sia all’inizio che alla fine del testo che si desidera modificare.

Ci sono molte possibilità di personalizzazione e in ognuna di esse la modifica apparirà al momento dell’invio del messaggio. Queste sono le opzioni disponibili.

  • linea larga: Per digitare un messaggio in grassetto, è sufficiente aggiungere un asterisco “*” all’inizio e alla fine del testo.
  • Diagonale: Il principio è lo stesso con il grassetto, ma questa opzione richiede l’uso di un carattere di sottolineatura “_”.
  • Barrato: Affinché il testo appaia barrato, è necessario aggiungere il simbolo ‘~’ all’inizio e alla fine di ogni messaggio.
  • cambia carattere: Per cambiare il font WhatsApp e scegliere la variante monospazio, che è simile a quella delle macchine da scrivere, devono essere posizionati tre accenti aperti: “” “. Come nei casi precedenti, devono essere all’inizio e alla fine di ogni messaggio.

Per coloro che vogliono avere un carattere completamente diverso, ci sono app che ti permettono di farlo

Uno di essi è testo elegante (Disponibile su Google Play Store), che contiene più di 120 tipi di caratteri e 100 stili artistici, tra le altre proprietà.

Linee È una delle app più popolari, in quanto disponibile per Android e iOS. Alcuni degli stili più conosciuti sono 𝓂𝒶𝓃𝓊𝓈𝒸𝓇𝒾𝓉ℴ, ᑕ OᗰI ᑕ, ⒸⒾⓇⒸⓊⓁⓄⓈ, 𝖌𝖔𝖙𝖎𝖈𝖔 e altri.

READ  Cosmo. Un'incredibile immagine di galassie e un raro fenomeno catturato dal telescopio Hubble