Settembre 17, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Egan Bernal proverà a ‘fare del suo meglio’ in una giornata di montagna sabato alla Vuelta a España | Altri sport | Gli sport

“Non pensavo che ci sarebbe stata così tanta follia alla fine, volevo solo essere in buona forma”, ha detto il colombiano di Ineos Grenadier dopo la 13a tappa della gara.

EFE

Il colombiano Egan Bernal (Team Ineos Grenadiers) ha riguadagnato 5 secondi in classifica generale a causa del taglio del gruppo negli ultimi chilometri, un guadagno “poco significativo”, secondo il Giro vincitore del Tour 2019 e 2021, che cercherà di “fare il mio migliore” in un sabato di montagna.

“Non pensavo ci sarebbe stata così tanta follia alla fine, volevo solo essere in buona forma. In assenza di 3 km mi sono sentito spellato. Ero in buona forma ed è stato allora che hanno detto che era stato tagliato molto, mi sono guardato indietroMa c’era un corridore dietro di me e non sapevo quanti eravamo davanti. Erano tre chilometri e dovevo andare a tutto gas”.

La maglia bianca del giovane di punta di Volta gli ha tagliato i tempi, soprattutto visto che è a due minuti dallo sloveno Primoz Roglic, il vero leader della corsa.

“Sono solo cinque secondi, qualcosa, ma c’è così tanto da fare, Essere a più di due minuti di distanza nella classifica generale e avere cinque secondi sul palco non è un grosso problema. La cosa buona è che sono andato avanti, non sono caduto e vedo come sarò domani. Cinque secondi non significano molto, devi essere onesto”.

Per quanto riguarda la corsa di sabato dell’inedito Pico Velluercas, Bernal non si aspetta molti cambiamenti nella sua prestazione.

“Di giorno in giorno non possono esserci grandi cambiamenti. Non volerò domani all’improvvisoCercherò semplicemente di fare del mio meglio e quando tornerò a casa sarò soddisfatto di aver dato tutto.” (D)

READ  US Open 2021: Tsitsipas: "Sono entusiasta di affrontare l'Alcaraz, per essere una grande partita"