Novembre 28, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Elon Musk conferma che Tesla licenzierà il 3,5% dei suoi impiegati d’ufficio

Quasi tre settimane dopo aver minacciato di tagliare il 10% della forza lavoro di Tesla, facendo crollare le sue azioni del 6%, Elon Musk ha spiegato martedì che i licenziamenti dell’azienda si concentreranno sugli impiegati e significheranno solo il 3,5% della forza lavoro.

Musk ha fatto questo chiarimento durante un video intervento al Qatar Economic Forum.

L’imprenditore ha giustificato la decisione di tagliare gli impiegati osservando che Tesla ha impiegato troppi dipendenti in passato, rendendo necessario il licenziamento del 3,5%.

Musk ha confermato che il numero di operai addetti all’assemblaggio dei veicoli aumenterà nei prossimi mesi.

Il CEO di Tesla ha affermato che la domanda per le auto dell’azienda è così alta che non è preoccupato per la concorrenza ma per le restrizioni che deve produrre più auto.

“Dobbiamo costruire impianti di assemblaggio più velocemente”, ha detto Musk durante il suo discorso, in cui ha anche elogiato la disciplina e la dedizione dei lavoratori cinesi.

Tesla possiede uno stabilimento di assemblaggio nella città cinese di Shanghai, che all’inizio dell’anno ha subito due mesi di confinamento rigoroso a causa dell’epidemia di coronavirus.

Durante la chiusura, diversi lavoratori dello stabilimento Tesla di Shanghai hanno vissuto nell’edificio per mantenere la produzione dei veicoli.

All’inizio di giugno, Musk ha inviato una lettera ai dipendenti Tesla negli Stati Uniti criticando il telelavoro e minacciando di licenziamento coloro che non lavorano almeno 40 ore settimanali negli uffici dell’azienda.

“Chiunque voglia lavorare da remoto deve essere almeno in ufficio e voglio sottolineare che il ‘minimo’ è di 40 ore a settimana o lascia Tesla”, ha detto Musk.

READ  Bitcoin sulla buona strada per vedere la sua chiusura settimanale più alta nel 2022 da Cointelegraph