Maggio 22, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Elon Musk potrebbe rendere la vita difficile al nuovo CEO di Twitter[ANALISI]

Elon Musk potrebbe rendere la vita difficile al nuovo CEO di Twitter[ANALISI]

New York (CNN Affari) – Negli ultimi due anni, Twitter si è occupato Investitore attivouna figura emergente con decine di milioni di follower che spingono i limiti della sua piattaforma e un eccentrico leader miliardario che cerca di migliorare il prodotto mentre manipola più aziende.

Ora, Twitter sembra avere tutti e tre insieme in una sola persona: Elon Musk. Il CEO di Tesla e SpaceX ha fatto scalpore questa settimana dopo aver rivelato che lo diventerà Nel più grande contributore di Twitter. Il giorno dopo, la società ha dichiarato che lo avrebbe aggiunto al suo consiglio di amministrazione per due anni.

Questi sviluppi sorprendenti hanno messo Twitter, un’azienda non certo estranea al caos aziendale, in acque inesplorate.

Improvvisamente, l’uomo più ricco del mondo, noto per il suo spirito ambizioso e innovativo, nonché per il suo comportamento erratico e da troll, ha avuto un posto forte a tavola. E vieni sulla piattaforma proprio come il nuovo CEO di Twitter, Parag Agrawalche prima era sconosciuto (almeno esternamente), sta cercando di uscire dall’ombra di Jack Dorsey, fondatore della piattaforma e volto pubblico da molto tempo. Dorsey, che ha ceduto il ruolo di CEO a novembre e prevede di lasciare il consiglio di Twitter a maggio, ha affermato questa settimana che Agrawal e Musk “sarebbero una grande squadra”.

Quasi immediatamente, l’azienda è stata oggetto di massicce speculazioni esterne. Ciò variava dal fatto che Musk, che in precedenza aveva suggerito che Twitter non consentisse una sufficiente libertà di parola e avesse chiesto se fosse necessaria una nuova piattaforma concorrente, avrebbe cambiato le politiche di modifica dei contenuti del social network e se sarebbe stato d’aiuto. Recupero del conto dell’ex presidente Donald Trump. All’interno dell’azienda, la reazione è stata mista. Alcuni dipendenti su Twitter sembravano mettere in dubbio cosa significhi la sua presenza per l’attività di salute e sicurezza di Twitter e hanno sollevato preoccupazioni per i commenti sprezzanti fatti da Musk in precedenza sulla piattaforma, inclusa la comunità transgender.

Venerdì, Twitter ha confermato alla CNN Business che Agrawal ospiterà presto un evento “Ask Me Anything” con Musk per i dipendenti. È una mossa insolita, poiché i membri del consiglio di amministrazione dell’azienda di solito non interagiscono direttamente con i dipendenti. (L’incontro è stato segnalato per la prima volta da Washington Post.)

Non è chiaro esattamente cosa Musk spera di ottenere su Twitter. A differenza di alcuni che hanno fatto parte del consiglio di amministrazione della società nel corso degli anni, Musk ha un ampio seguito su Twitter e una profonda conoscenza della piattaforma. Gli investitori hanno già elogiato la mossa, poiché le azioni di Twitter sono aumentate di quasi il 19% da quando è stata rivelata la sua partecipazione nella società. Ma gli esperti di corporate governance e gli osservatori del settore tecnologico affermano che il suo approccio non ortodosso all’ingresso nell’azienda potrebbe creare complicazioni per l’azienda e il suo nuovo CEO.

READ  Bitcoin si riprende dopo essere sceso brevemente sotto i 30.000$

“Il CEO sembra essere stato quasi retrocesso dall’affrontare questioni strategiche e ora ha bisogno di consultare non il presidente, ma un direttore ad interim per consigli sulla strategia aziendale”, ha affermato Jason Schlotzer, professore associato alla Georgetown McDonough University. Collegio di Economia Aziendale.

Twitter ha rifiutato di commentare per questa storia.

Membro del “team” del nuovo CEO

Quando Dorsey ha preso la decisione brusca di dimettersi dalla carica di CEO alla fine di novembre, ha messo Agrawal, l’esperto decennale dell’azienda, al timone dell’azienda in un momento critico per Twitter.

L’azienda stava cercando di migliorare la propria attività di pubblicità digitale Tra le modifiche alla privacy sul mercato più ampio. Stava perseguendo un nobile obiettivo di crescita degli utenti sotto la pressione dei contributori attivi, dopo periodi di stagnazione o addirittura di calo del numero di utenti. Come altre società tecnologiche, ha anche dovuto affrontare il controllo dei legislatori e del pubblico sulle sue pratiche di modifica dei contenuti.

Sebbene Twitter sia una frazione delle dimensioni di piattaforme concorrenti come Facebook e Instagram, ha a lungo ricoperto un’importanza significativa a causa della sua influenza nei media, nella politica e nella finanza, tra le altre aree. Lo stesso Agrawal sembrava accennare a questa influenza quando è stato nominato CEO. In un promemoria ai dipendenti dell’epoca, scrisse: “Il mondo ci sta guardando ora”.

Anche Musk potrebbe aver guardato.

“Ha senso che il fondatore e CEO si ritiri abbastanza da poco, ed è un buon momento per qualcuno di intervenire e provare a fare qualche cambiamento”, ha detto Schlutzer. Ma ha detto: “Il modo in cui si sviluppa è diverso dal modo in cui si svilupperebbe normalmente se ci fosse un attivista [inversionista] Condividere.”

Paraj Agrawal di Twitter ha assunto la carica di CEO dopo l’improvvisa partenza di Jack Dorsey dalla posizione a novembre. Agrawal ha twittato questa foto di lui e Dorsey quando è stato annunciato il cambio di leadership.

Anche se tutto va bene e Agrawal e Musk sono generalmente allineati con le priorità, la partecipazione di quest’ultimo e le sue dichiarazioni pubbliche potrebbero complicare il ruolo di Agrawal come CEO. Agli occhi del pubblico, e forse internamente, Musk può essere considerato una sorta di CEO ombra. A lui si possono anche attribuire le iniziative già in corso sotto la guida di Agrawal.

Nelle ultime settimane, Musk, ad esempio, ha accennato al suo sostegno agli standard open source di Twitter, qualcosa su cui Agrawal ha già lavorato in azienda. Agrawal è stato coinvolto nello sviluppo di Bluesky, uno sforzo nato su Twitter per creare standard decentralizzati e open source per i social media, sin dal suo inizio. Nel dicembre 2019, quando il progetto è stato annunciato, Agrawal ha dichiarato su Twitter che sarebbe stato responsabile di trovare il leader del progetto e di mettere in atto una serie di potenziali ostacoli allo sforzo, concludendo con: “Nonostante questi ostacoli, crediamo che ci sia un potenziale per un enorme impatto positivo su Twitter e la community.” “.

READ  Le azioni globali scendono per i timori di un'invasione russa dell'Ucraina | internazionale

Musk ha anche twittato un sondaggio lunedì, dopo aver rivelato il suo impegno con l’azienda, chiedendo se i suoi follower volessero un pulsante di modifica, una caratteristica tanto attesa, anche se controversa, della piattaforma. E giovedì, ha twittato un meme suggerendo che assicurarsi di avere un pulsante di modifica su Twitter avrebbe fatto parte dell’effetto a catena della sua carriera. In effetti, Twitter ha dichiarato martedì di aver sviluppato una funzionalità che consentirà agli utenti di modificare i propri tweet nell’ultimo anno e che la lancerà sul prodotto in abbonamento a pagamento Twitter Blue “nei prossimi mesi”.

Inoltre, non è chiaro che tipo di rapporto di lavoro Musk, che una volta ha twittato un meme che equiparava Agrawal all’ex leader sovietico Joseph Stalin, avrà con l’amministratore delegato. Martedì, Dorsey ha twittato sulla creazione di una “squadra straordinaria” che ha sollevato dubbi sul fatto che Musk sarebbe stato direttamente coinvolto nelle decisioni operative strategiche, un ruolo insolito per un membro del consiglio. I membri del consiglio spesso agiscono collettivamente, piuttosto che unilateralmente, come consulenti dei CEO, secondo William Kleiber, professore di management alla Columbia Business School.

In una dichiarazione rilasciata questa settimana, Twitter ha cercato di chiarire che i membri del suo consiglio non prendono decisioni in merito alle regole o alle politiche della piattaforma. “Come sempre, il nostro Consiglio di amministrazione svolge un importante ruolo di consulenza e feedback durante tutto il nostro servizio”, ha affermato il portavoce di Twitter, Adrian Zamora. “Le nostre operazioni e decisioni quotidiane sono prese dal management e dai dipendenti di Twitter”.

Investitore attivo?

(Foto AP/Susan Walsh, file)

Se Musk sta cercando di interpretare l’investitore attivista, lo sta facendo in un modo insolito.

La divulgazione di lunedì di oltre il 9% della sua partecipazione in Twitter è arrivata sotto forma di un deposito Schedule 13G presso la Securities and Exchange Commission, un modello utilizzato per gli investitori passivi che non hanno intenzione di apportare modifiche alla società. Ciò sembra contraddire le sue precedenti richieste di modifiche a Twitter.

Quindi Twitter ha annunciato martedì che Musk si sarebbe unito al consiglio di amministrazione e Agrawal ha affermato che la società era in trattative con Musk da “settimane” e Musk ha detto che sperava di apportare “grandi miglioramenti” alla piattaforma. Più tardi quel giorno, Musk ha presentato il modello 13D molto più dettagliato e necessario per gli investitori attivi.

L’approccio di Musk differisce anche da quello del tipico investitore attivo, che di solito annuncia pubblicamente la sua intenzione di apportare modifiche alla società e presenta una chiara argomentazione sul motivo per cui la società è sottovalutata e una strategia su come migliorare la propria situazione finanziaria.

READ  Cryptocrime batte record e raggiunge 12.000 milioni

Se Musk avesse voluto, ad esempio, decentralizzare la piattaforma (rendendo essenzialmente possibile ad altri sviluppatori di costruirci sopra), come ha suggerito, avrebbe potuto fare una stima del valore di tale cambiamento per l’azienda. “Sai, potrebbe essere già successo tutto, ma finora non è stato toccato come tale nella discussione”, ha detto Schlüzer.

Tuttavia, gli analisti hanno sottolineato la possibilità che l’influenza di Musk sull’azienda possa essere preziosa. “Musk ha chiaramente talento quando si tratta di essere in grado di trovare soluzioni a sfide molto significative”, ha affermato Tom Forte, analista di DA Davidson.

Vai alla lavagna

parag agrawal Twitter

Parag Agrawal (Credit: Twitter)

Musk ha servito principalmente nei consigli di amministrazione delle sue stesse società, sebbene sia anche amministratore del consiglio di amministrazione del conglomerato mediatico Endeavour ed è stato membro del consiglio di amministrazione della società di installazioni solari SolarCity Corporation prima che fosse acquisita da Tesla.

Una volta che Musk si unirà ufficialmente al consiglio di amministrazione di Twitter, l’aspettativa naturale è che darà i suoi suggerimenti e consigli sulla piattaforma al team di gestione in privato, piuttosto che condividerli su Twitter come ha fatto in passato, soprattutto quando ha appreso. Kleber ha detto le informazioni proprietarie sulla società.

“Può raccomandare al management, al CEO e al team di leadership di avere una visione strategica dell’azienda diversa da quella che hanno attualmente, e questa può essere una cosa positiva in molti modi”, ha affermato Kleber. Ma se “inizia a dire cose al di fuori della sala del consiglio che dovrebbero rimanere all’interno della sala del consiglio … e diciamo che le azioni per un motivo o per l’altro si sono fermate di conseguenza, l’intero consiglio è vulnerabile alla sua colpa”. “.

Musk ha una storia di problemi con le autorità di regolamentazione a causa delle sue attività su Twitter. Nel 2018, i suoi tweet sulla potenziale privatizzazione di Tesla hanno portato a una causa con la SEC e a un accordo che gli imponeva di rivedere alcuni tweet sull’azienda. (Ora sta combattendo questa richiesta).

Rendendolo membro del consiglio per due anni, Twitter ha fatto accettare a Musk di acquistare non più del 14,9% delle sue azioni, dandogli un controllo più forte sull’azienda, mentre prestava servizio come membro del consiglio, ma non vi è alcuna garanzia che non cambierà una volta il tuo mandato finisce. D’altra parte, potrebbe essere un problema per le azioni di Twitter se Musk, che ha una storia di essere in grado di causare oscillazioni estreme nei prezzi degli asset di cui twitta, decidesse di ritirare la sua partecipazione nella società per qualsiasi motivo.

Se le cose vanno male, ha detto Kleiber, potrebbe riflettersi male su Agrawal, il che potrebbe mettere in disgrazia la sua leadership all’inizio del suo mandato. “Sebbene Elon porti molte cose buone su Twitter, porta anche dei bagagli”, ha detto Forte.