Settembre 28, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Facebook critica l’ordine della Gran Bretagna di vendere Giphy

Facebook mercoledì ha criticato la decisione provvisoria dell’autorità britannica di controllo della concorrenza che gli ha ordinato di vendere Giphy perché l’acquisizione della società ostacola la concorrenza sui film.

La forte risposta del social network dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato apre le porte a una battaglia per il futuro di Giphy.

Facebook ha dichiarato in una lettera che la decisione conteneva “errori materiali”. La società statunitense si è chiesta se l’ordine dell’autorità di vendere Giphy dopo il suo acquisto lo scorso anno sarebbe stato valido o applicabile.

“Il trattamento complessivo della vendita di un CMA è irragionevole e altamente sproporzionato”, ha affermato Facebook.

Giphy brevi video loop, o GIF, sono uno strumento popolare tra gli utenti di Internet per la pubblicazione sui social media.

La Capital Markets Authority ha aperto la sua indagine sull’acquisizione poco dopo che Facebook ha annunciato l’accordo da 400 milioni di dollari. Concludo che l’acquisto danneggerà la concorrenza per le GIF tra le piattaforme di social media e nel mercato della pubblicità digitale.

Facebook ha affermato che c’erano “serie domande” su se e se il regolatore del Regno Unito potesse attuare un ordine globale per la società di vendere una delle sue unità e se sarebbe stato efficace – questioni che il regolatore dovrebbe considerare “prima di intraprendere il passo molto invadente di ordinare una vendita… da una società che non è in attività.” commercialmente nel Regno Unito.

CMS pubblicherà il suo rapporto finale il 6 ottobre.

READ  L'inflazione colombiana è cresciuta dello 0,45% ad agosto 2021