Settembre 30, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ford ha deciso di copiare la strategia di Tesla e di cambiare rotta con Benzinga Spagna

© Reuters. Ford ha deciso di copiare la strategia di Tesla e di cambiare rotta

“I bravi artisti prendono in prestito, i grandi artisti rubano.” – Pablo Picasso. Il 1896 fu l’anno in cui Ford (NYSE) realizzò la sua prima auto e realizzò la sua rapina più redditizia. Realizzare il quad è stata un’impresa importante, ma è arrivata 11 anni dopo due tedeschi, Gottlieb Daimler (ETR:) e Karl Benz, hanno sviluppato la prima automobile a benzina. Il prossimo secolo sarebbe stato positivo per Ford, poiché è rimasta in attività e ha prosperato, nel 2021 aveva $ 257 miliardi di asset. Tuttavia, c’è motivo di credere che l’ultimo piano di Ford per rubare a un concorrente potrebbe essere altrettanto redditizio.

Quando Pablo Picasso ha detto queste parole, sono sicuro che non avrebbe mai immaginato che un giorno sarebbero state usate per parlare di auto elettriche. Tuttavia, può essere applicato direttamente a ciò che Ford (NYSE:F) ha fatto con Daimler e Benz, nonché a ciò che Ford (NYSE:F) sta attualmente facendo per cercare di emulare il successo di Tesla (NASDAQ:NASDAQ :).

Nel caso non l’avessi notato, Tesla non ha concessionarie. L’azienda vende automobili direttamente ai consumatori da 60 anni. Alcuni stati supportano questo nuovo modo di vendere auto senza concessionarie, perché considerano il processo vantaggioso per i consumatori perché elimina i margini di profitto dei concessionari e incoraggia migliori pratiche commerciali. I consumatori apprezzano il fatto che non devono rinegoziare con i concessionari e le auto Tesla non hanno mai il fastidio di sbarazzarsi dei veicoli non acquistati prima che il modello del prossimo anno arrivi sul mercato. La verità è che Tesla non ha scorte in eccesso e quindi nessun denaro viene sprecato.

READ  Con questo lotto di 50 unità, Audi dà il meritato addio alla TT RS

Altri motivi per cui ha senso che Tesla eviti i franchising dei distributori hanno meno a che fare con il marchio e più con il prodotto stesso. I commercianti tendono a fare gran parte dei loro soldi sui servizi. I rivenditori guadagnano dai cambi dell’olio, dai servizi di trasporto, ecc. Dato che i veicoli elettrici non hanno una trasmissione e non necessitano di un cambio dell’olio, il rivenditore ha poche possibilità di guadagnare.

Ford ha capito tutto questo. Ho notato che gli ordini personalizzati online riducono l’arretrato di inventario e che i veicoli elettrici richiedono una manutenzione minima da parte dei concessionari, quindi la casa automobilistica ha deciso di cambiare rotta. Se vuoi acquistare una Ford elettrica, dovrai acquistarla direttamente dall’azienda.

Se hai mai acquistato una Ford e aspettavi fino alla fine dell’anno per prezzi più bassi, d’ora in poi dovrai uscire dalla tua zona di comfort ed effettuare l’ordine in anticipo. Se ti capita di imbatterti in una nuova auto elettrica Ford in un concessionario, conta sul prezzo gonfiato, poiché d’ora in poi sarà molto raro poterne ottenere una.

Sembra che Ford non chiuderà completamente le sue concessioni di concessionari, ma è molto probabile che in futuro troveremo solo veicoli usati presso le concessionarie. Se le auto elettriche di Ford continueranno a vendere così rapidamente, sarà solo questione di tempo prima che altri marchi decidano di seguirne l’esempio.

Questo è un altro esempio della capacità di Elon Musk di interrompere lo status quo. È probabile che la mancanza di produzione e di produzione efficiente sia una combinazione redditizia per Ford, proprio come è già stato per Tesla. Quanto tempo ci vorrà prima che le altre società seguano l’esempio? Sarà la fine degli agenti? Solo il tempo lo dirà, ma potrebbe essere una buona idea investire nel ladro più anziano dell’intera industria automobilistica.

READ  Dell Technologies annuncia una nuova versione per edge ed estrae più valore dai dati

Vuoi fare trading come un professionista? Prova – prova Gratuito Il Newsletter in primo piano 4 in 1 da Benzinga Spagna con azioni, hack, criptovalute e opzioni.

Leggi l’articolo anche su Benzinga Spagna