Maggio 20, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Gunpei Yokoi e come un uomo che giocava con la sua calcolatrice durante un viaggio in treno ha cambiato la storia dei videogiochi

Gunpei Yokoi e come un uomo che giocava con la sua calcolatrice durante un viaggio in treno ha cambiato la storia dei videogiochi

Sono un fan delle console portatili e non posso negare la mia preferenza. Mi sento più a mio agio a giocarci che su qualsiasi console desktop, sia essa PlayStation, Xbox o Nintendo. Ciò non significa che non mi piaccia giocare a titoli come “Marvel’s Spider-Man 2” o “Stafield”, che è qualcosa a cui è difficile per me giocare su qualcosa di diverso da una PS5 o Series X|S. Adoro giocare sul mio portatile. È per questo motivo L’origine delle console portatili È più che interessante per me.

¿Cosa penseresti se ti dicessi che l’idea di questi controller è nata durante un viaggio in treno? Non sarebbe la prima volta che questa modalità di trasporto provoca una rivoluzione in alcuni mercati.

un’opportunità

Gunpei Yokoi è un promotore di console portatili. Era un ingegnere giapponese che svolgeva compiti di routine quando Nintendo concentrava ancora gran parte dei suoi sforzi sui giochi da tavolo. Avevano già esperienza nel mercato dei videogiochi, ma non c’era niente come il GameBoy o le console che seguirono. Tuttavia, verso la fine degli anni ’70, Junpei stava viaggiando in treno e notò come l’uomo d’affari resistesse al viaggio lungo e noioso. Giocare con la calcolatrice.

Proprio come nel cartone animato, questo ha portato i riflettori sulla testa di Gunpei. Avevano bisogno di creare un dispositivo grande quanto una calcolatrice in modo che le persone potessero farlo Ammazza il tempo durante i tuoi spostamenti. Al ritorno dal viaggio, non ebbe fortuna nel contattare il sempre popolare Hiroshi Yamauchi, all’epoca presidente di Nintendo.

READ  Come convertire la scheda SD nella memoria interna su Android

Fortunatamente per lui, dopo pochi giorni, l’autista di Yamauchi non si è presentato al lavoro. Poiché il capo della Nintendo possedeva un’auto americana, poche persone nell’azienda sapevano guidare tali veicoli. Uno di loro era Gunpei, a cui fu assegnato questo compito. Era l’opportunità che cercavo…Ma Gunpei non se ne rendeva conto. La sua prima reazione fu di fastidio, non era l’autista di nessuno. A volte l’orgoglio offusca la nostra visione, ma fortunatamente per tutti i fan di Nintendo Switch, è riuscito a vedere oltre il suo ego e a capire che sarebbe stata un’opportunità per presentare i suoi pensieri.

Quando salirono in macchina, sembrava così Yamauchi non stava prestando attenzione E ignorò l’entusiasta ingegnere. Tuttavia, nella sua mente, stava già pianificando come affrontare l’idea di Gunpei. Solo pochi giorni dopo, Yamauchi chiamò Junpei nel suo ufficio, dove non erano soli. Un dirigente di Sharp, un’azienda elettronica storicamente specializzata nella creazione di dispositivi con fattore di forma ridotto. È iniziata la storia dei computer portatili come li conosciamo oggi.

Destinazione

Progetto senza titolo 26

“Game & Watch” è stata l’eredità di quella conversazione tra Gunpei e Yamauchi. È stato il punto di partenza per Quello che in seguito avremmo conosciuto come GameBoy, un progetto diretto anche da Gunpei. In effetti, c’è stato un tempo in cui è stato inventato il “Game & Watch” a doppio schermo, che Ricorda molto il Nintendo DS. Inoltre, la console era il luogo in cui è stato creato il D-Pad, o pad direzionale, che continuiamo a utilizzare oggi.

READ  Cinque cuffie Bluetooth spazzano le vendite al loro prezzo più basso su AliExpress

al momento, Abbiamo provato molte console portatili. GameBoy e tutte le sue versioni, Nintendo DS, Nintendo 3DS, PSP, PS Vita… Nintendo Switch. È arrivata anche una nuova generazione di console portatili, con potenza PC, come Steam Deck o AYANEO. Sono tutti esempi di come piccole coincidenze ci conducano a grandi destinazioni.