Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

I vulcani ecuadoriani aumentano l’attività

Quito, 28 agosto. – L’Istituto di geofisica dell’Ecuador sabato ha riportato un aumento dell’attività vulcanica in tre vulcani in questo paese sudamericano: Reventador, Sangay e Chiles-Cerro Negro.

Secondo l’esempio, a Reventador, nella provincia amazzonica di Napo, si possono osservare numerose emissioni di cenere con altezze di oltre mille metri sopra il livello del cratere verso ovest e nord-ovest.

Nel caso di Sangay, l’ultimo del suo genere nel sud di questo paese andino situato a Morona Santiago, le emissioni di cenere osservate sul satellite sono alte fino a 870 metri sopra il cratere e ad ovest.

Infine, nelle aree intorno a Chiles-Cerro Negro, a Carchi (confine con la Colombia) dopo il terremoto di magnitudo 5,2 verificatosi lo scorso 25 luglio, gli specialisti hanno identificato 952 terremoti di magnitudo compresa tra 1,1 e 5,2, a meno di 10 chilometri da Profondità a l’epicentro. regione.

Tutti questi fenomeni si sono verificati nelle ultime ore, e senza segnalazioni di pioggia nei settori vicini a quelle montagne.

Secondo l’istituto, l’Ecuador si trova nell’anello di fuoco del Pacifico, dove la collisione della placca tettonica con molte placche continentali circostanti produce frequenti tremori sismici.

La maggior parte delle eruzioni vulcaniche del mondo, e le più pericolose, si verificano in quella regione. (Testo: PL) (Foto: El Telegrafo)






Commenti




L’indirizzo email non verrà pubblicato *

READ  Il mondo è in massima allerta per la variante del coronavirus Omicron