Febbraio 9, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

IAC sta inviando nello spazio il suo secondo strumento di osservazione della Terra

Santa Cruz de Tenerife (EFE). – La camera a infrarossi DRAGO-2, il secondo strumento sviluppato dall’Instituto Astrofisica de Canarias (IAC) per le osservazioni della Terra, è già in orbita attorno al pianeta dopo il suo lancio avvenuto ieri dalla Estación de la Cape Canaveral Space Force in Florida (USA).

A tal proposito, il Centro di astrofisica ha indicato mercoledì in una nota che la telecamera è stata integrata nel vettore satellitare ION-SCV 007 Glorious Gratia dell’azienda italiana D-Orbit, ed è stata lanciata ieri a bordo di un razzo Falcon 9 dallo spazio . X.

Con un peso di poco più di un chilogrammo e un consumo di 6 watt, rispetto a un normale LED, il DRAGO-2 completerà il lavoro del DRAGO-1 “A seconda dello studio che vuoi fare, avrai bisogno di telecamere con un campo più ampio o immagini più dettagliate”, afferma Patricia Chinchilla, responsabile delle comunicazioni presso IACTEC-Espacio.

Come DRAGO-1, la nuova telecamera orbitale osserva la luce infrarossa a onde corte: «Questo serve a integrare le immagini ottenute ad altre lunghezze d’onda, come quella visibile: la luce che i nostri occhi vedono e che ci è più familiare», spiega Chinchilla.

Questo è molto utile, ad esempio, per monitorare gli incendi. Gli infrarossi consentono di vedere il fumo indicando ai servizi di emergenza la posizione delle fiamme in tempo reale, il che li aiuta a scegliere le migliori vie di evacuazione”, spiega.

Altre applicazioni delle telecamere DRAGO sono il monitoraggio dell’attività vulcanica, il monitoraggio dello stato di umidità di piante e colture, il rilevamento di fuoriuscite di petrolio in mare o il controllo della desertificazione.

Fino alla sala di controllo del lancio, che è stata installata nello spazio polivalente dell’edificio IACTEC, nel Parco Tecnologico Las Mantecas (La Laguna, Tenerife), studenti, famiglie, media e personale sono venuti ieri pomeriggio da questo centro per seguire il lancio. Orbita della telecamera a infrarossi.

READ  Purificatori d'aria che purificano il tuo spazio personale

Il Gruppo Teidesat, dell’Università di La Laguna, ha trasmesso l’evento di accompagnamento con interviste ai dipendenti coinvolti nel progetto.

DRAGO-2 (Remote Analyzer for Ground Observations), il secondo strumento completamente sviluppato presso IACTEC-Espacio, è una telecamera satellitare a infrarossi a onde corte, progettata per le osservazioni della Terra.

È il modello successore di DRAGO-1 che è stato lanciato in orbita due anni fa e si è rivelato un grande successo.

Il miglioramento principale del DRAGO-2 rispetto al DRAGO-1 è la risoluzione della fotocamera, poiché va da 300 m per pixel a 50 m per pixel, spiega Alfonso Inigo, ingegnere di sistema presso IACTEC-Espacio.

Spiega: “Con DRAGO-1 possiamo vedere un’area di circa 190 chilometri, con una buona inquadratura si possono vedere Tenerife e Gran Canaria; con DRAGO-2, se ci concentriamo sul Teide, vedremo il picco del il vulcano e parte di La Orotava, ma in modo più dettagliato.Sarà come se avessimo ingrandito.”

Per Rafael Rebolo, Direttore di IAC, questi primi due strumenti interamente a Tenerife che guarderanno la Terra dallo spazio sono solo il primo passo.

Il team IACTEC Espacio sta ora sviluppando VINIS, un nuovo strumento di osservazione della Terra più sofisticato che includerà osservazioni in più bande della gamma visibile e infrarossa.

Questo telescopio spaziale osserverà la Terra a una risoluzione molto più elevata di soli 5 metri per pixel.

E dopo DRAGO-1 e DRAGO-2, il futuro non è solo quello di sviluppare hardware per i satelliti, ma anche di fare un balzo per lanciare il primo piccolo satellite di osservazione della Terra delle Canarie, chiamato ALISIO, che dovrebbe essere in grado di volare all’inizio del l’anno che verrà, prevede Rafael Rebolo.

READ  Rockstar mette a tacere la parola su YouTube e gli utenti girano la torta

Questo satellite includerà una telecamera DRAGO-2 e un’unità di comunicazione ottica.«Ma la nostra ambizione è avere piccoli osservatori che guardino il cielo dallo spazio», dice il direttore.

Dopo Alessio, si prevede di lanciare IACSAT, il primo telescopio spaziale di IAC, interamente dedicato alle osservazioni astronomiche.

Il team umano di IACTEC-Espacio è in gran parte finanziato dal Cabildo de Tenerife, con un programma di formazione tecnologica che è stato assegnato a IAC ormai da diversi anni.

IACTEC-Espacio è un programma integrato in IACTEC, uno spazio per la cooperazione tecnologica e commerciale dell’IAC, che ha un sostegno finanziario: il programma di formazione, nell’ambito del programma TFINNOVA, il quadro strategico per lo sviluppo delle isole (MEDI) e il Fondo per lo sviluppo delle Isole Canarie -, e le infrastrutture (edificio IACTEC) del Consiglio insulare di Tenerife.

IACTEC Espacio è finanziato dal Piano di ripresa, trasformazione e resilienza del governo spagnolo e dal Centro per lo sviluppo tecnologico e l’innovazione (CDTI). EFE