Dicembre 5, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il futuro secondo Jeff Bezos, la vita nello spazio e le vacanze sulla Terra per mangiare gamberi rossi di Denia o granseole di Rias Baixas

Jeff Bezos “Vivi” nel futuro per molto tempo, Amazon Dimostra che il Le rivoluzioni iniziano sempre con idee apparentemente impossibili e finiscono per essere basilari. Lo shopping quotidiano è stato diverso da quando esisteva Amazon e il nostro pianeta ora è troppo piccolo per Bezos.

È il secondo uomo più ricco del mondo secondo Forbes e la sua interferenza è sempre seguita da vicino sia dai suoi fan che dai suoi critici. Questa volta Bezos ha parlato a un evento organizzato dal programma “Paul and Nancy Ignatius” presso la National Cathedral di Washington. Lì mostrò non solo i suoi piani per il futuro nello spazio, ma anche come credeva che il futuro sarebbe stato sia sulla Terra che fuori.

Devi lasciare la Terra per proteggere la Terra

Blue Origin è il tuo “occhio destro” e lo spazio è il tuo obiettivo. Così ha detto alla conferenza “Il nostro futuro nello spazio”: “Questo pianeta è così piccolo che se vogliamo crescere come civiltà, il futuro sarà lontano dal pianeta”, sottolinea il magnate del denaro che è convinto che noi non solo vivrà all’estero, ma avrà anche centrali elettriche spaziali.

Bezos afferma che la Terra non può ospitare più di 10.000 milioni di persone “la maggior parte delle quali o molte saranno già nate nello spazio”, afferma.

Gambero Rosso di Denia

Jeff Bezos predice un pianeta terra È stato trasformato in “una sorta di luogo di villeggiatura dove le generazioni future potranno godersi la natura”. Bezos ha sottolineato le meraviglie che si possono godere in questa terra virtuale e quell’elenco include alcuni riferimenti alla Spagna. Kotb mette come esempio “gamberi rossi di Denia e granseole di Rias Baixas”, anche se aggiunge… “se esistono ancora”.

READ  Nuovo spazio audiovisivo

Colonie fluttuanti nello spazio

Bezos crede, tuttavia, che vivremo in enormi colonie galleggianti che non assomiglieranno affatto a stazioni spaziali come le intendiamo ora: “Saranno stazioni cilindriche in modo che quando ruotano possano creare gravità artificiale grazie alla forza centrifuga. Non saranno luoghi ostili all’uomo, perché ripristineranno alcune condizioni sulla terra come foreste o animali.

Come sempre le sue parole generano ogni tipo di reazione ma la verità negli ultimi anni è sembrata fantascienza, non lo è più…