Maggio 20, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Giappone chiede agli Emirati Arabi Uniti di aumentare la produzione di petrolio

TOKYO, 21 marzo (Prinsa Latina) Il ministro degli Esteri giapponese Yoshimasa Hayashi ha chiesto agli Emirati Arabi Uniti di aumentare la produzione di petrolio per normalizzare i prezzi dei carburanti sulla scena internazionale, ha affermato oggi il governo giapponese.

“Vorremmo che gli Emirati Arabi Uniti, in qualità di membro importante dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC), aumentassero la capacità di produzione di petrolio greggio per garantire l’approvvigionamento e contribuire alla stabilità del mercato globale”, ha affermato Hayashi durante un incontro. Con il suo omologo degli Emirati, lo sceicco Abdullah bin Zayed Al Nahyan.

L’incontro si è svolto ad Abu Dhabi nel quadro degli sforzi diplomatici del Paese asiatico per cercare di risolvere la crisi energetica e il suo impatto sull’economia nazionale.

Secondo la dichiarazione ufficiale rilasciata da Tokyo, la parte araba ha sottolineato la forza delle relazioni con il Giappone come partner strategico e la determinazione del suo Paese a continuare a lavorare insieme.

Il capo della diplomazia giapponese ha parlato anche durante la sua visita negli Emirati Arabi Uniti con il ministro dell’Industria e della tecnologia avanzata Sultan bin Ahmed Al Jaber, che ha evitato una risposta tangibile alla richiesta di Hayashi di aumentare le riserve di petrolio. Giornalismo.

Le sanzioni economiche imposte alla Russia a causa dell’incursione militare di Mosca nell’Ucraina orientale minacciano la presenza del cosiddetto oro nero russo nell’offerta globale e hanno fatto aumentare i prezzi degli idrocarburi.

Il Giappone, paese con scarse risorse energetiche, dipende dal petrolio estero e dal gas naturale per la domanda interna nell’industria, nei trasporti e nel settore interno, e in questo senso circa il 30 per cento del greggio importato proviene dagli Emirati Arabi Uniti.

READ  Cosa è successo il 23 aprile?

Per ora, nonostante le richieste del Gruppo dei Sette, di cui fa parte il Giappone, l’Opec mantiene la previsione di un rialzo di 4,2 milioni di barili al giorno, senza eccessi per alleggerire il mercato.

jf/lcp