Aprile 24, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il Messico chiede la cooperazione internazionale per affrontare la crisi ambientale

CITTÀ DEL MESSICO, (Prensa Latina) Il Messico ha convocato oggi una riunione delle Nazioni Unite per affrontare le cause e gli effetti della crisi sociale e ambientale globale attraverso la cooperazione internazionale.

Un comunicato del Ministero degli Affari Esteri spiega che questo parere è stato fornito dalla rappresentante del Ministero, Camila Zepeda, Direttore Generale per le Questioni Globali, durante la sesta sessione dell'Assemblea delle Nazioni Unite per l'Ambiente (ANOMA) a Nairobi, in Kenya, dove ha promosso stretta cooperazione e multilateralismo come il modo migliore per raggiungere una stretta cooperazione e il multilateralismo. Affrontare le sfide sociali e ambientali.

Essendo il massimo forum internazionale su questo tema, la Sesta Assemblea è stata il quadro scelto dal Messico per promuovere una maggiore cooperazione e la creazione di sinergie attraverso il multilateralismo, come il modo migliore per affrontare in modo globale le sfide sociali e ambientali.

Il memorandum afferma che questa Assemblea, che si riunisce ogni due anni, è stata creata in risposta all’appello dei leader mondiali durante la Conferenza delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile (Rio+20), tenutasi in Brasile nel 2012. La sua missione è fornire linee guida politiche nel lavoro dell’UNEP e promuovere un approccio scientifico politico per promuovere il progresso sulle questioni ambientali a livello globale.

Quest’anno, Anomah si è riunito in Kenya dal 26 febbraio e ha concluso i suoi lavori venerdì 1 marzo a Nairobi, presso la sede dell’UNEP, sul tema “Azione multilaterale efficace, globale e sostenibile per affrontare il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità e l’inquinamento”.

L’Assemblea ha dedicato una giornata a evidenziare il lavoro degli accordi ambientali multilaterali, concentrandosi sull’importanza del Quadro globale sulla biodiversità Kunming-Montreal, adottato nel 2022.

READ  Dove andare per il nuovo anno? Ecco 10 destinazioni vicino a Lima per celebrare l'arrivo del 2024 | lr dati

Durante la sessione di alto livello, la delegazione messicana, guidata da Zepeda Lezama, ha incoraggiato la comunità internazionale a mantenere uno spirito costruttivo e una buona volontà politica per arrivare all’adozione quest’anno di un trattato vincolante per eliminare l’inquinamento plastico, anche nell’ambiente marino.

Ha sottolineato i progressi compiuti nel rafforzamento della governance ambientale globale attraverso la storica adozione dello strumento internazionale giuridicamente vincolante sulla conservazione e l’uso sostenibile della biodiversità marina in aree al di fuori della giurisdizione nazionale.

Il Messico ha sfruttato la grande opportunità del Paese di sviluppare corridoi biologici transfrontalieri che, oltre ad essere vitali per la conservazione della fauna selvatica, consentono una maggiore resilienza delle aree.

La delegazione ha inoltre partecipato come relatore al secondo dialogo ad alto livello per rafforzare la cooperazione tra ANOMA, UNEP e accordi ambientali multilaterali per migliorare l'effettiva attuazione del quadro globale.