Febbraio 5, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il pagamento del debito continua a esercitare un’enorme pressione sui paesi poveri

La Banca Mondiale ha pubblicato un rapporto intitolato “International Debt Report” che evidenzia i crescenti rischi associati al debito in tutte le economie in via di sviluppo, sia a basso che a medio reddito. Secondo il rapporto, il debito estero di queste economie alla fine del 2021 ha raggiunto i 9 trilioni di dollari, più del doppio rispetto a dieci anni fa.

durante lo stesso periodo, Il debito estero totale dei paesi clienti dell’IDA è quasi triplicato a 1 trilione di dollari. I paesi più poveri ammissibili ai prestiti IDA ora spendono più di un decimo dei loro proventi da esportazione per pagare i loro servizi. Debito pubblico E con una garanzia generale a lungo termine.

Il pagamento dei finanziamenti è da decenni un problema cronico per i paesi in via di sviluppo. Tuttavia, dal 2000, c’è stato un aumento significativo della pressione del debito sui paesi poveri a causa di una combinazione di fattori economici e politici. Questi includono la recessione economica globale, gli alti tassi di interesse e le politiche delle organizzazioni finanziarie internazionali.

In primo luogo, la recessione economica globale del 2008 e la conseguente crisi finanziaria hanno portato a un aumento significativo del debito dei paesi in via di sviluppo. Molti di questi paesi hanno dovuto indebitarsi per coprire i propri deficit fiscali e mantenere a galla le proprie economie.. Tuttavia, la lenta ripresa economica globale significa che molti di questi paesi hanno difficoltà a rimborsare questi prestiti.

In secondo luogo, i tassi di interesse più elevati hanno aumentato il costo del debito per i paesi in via di sviluppo. Con le banche centrali dei paesi sviluppati che alzano i tassi di interesse, c’è stato un aumento del costo del prestito per i paesi in via di sviluppo. Ciò ha reso più difficile per questi paesi rimborsare i propri debiti e esercitare una maggiore pressione sulle loro economie.

READ  Cinquanta startup sono interessate al primo programma di incubazione Opentop - Mercantile

Inoltre, il cambiamento nelle politiche delle organizzazioni finanziarie internazionali come il Fondo monetario internazionale significa che i paesi in via di sviluppo devono accettare condizioni più severe in cambio di prestiti. Ciò includeva tagli alla spesa pubblica e privatizzazioni, che hanno avuto un impatto negativo sull’economia e sulla società in questi paesi.

È necessario adottare misure per alleviare il debito dei paesi in via di sviluppo e sostenere il loro sviluppo economia sostenibile a lungo termine.

Il rallentamento economico può essere dovuto a tassi di interesse più elevati dopo il movimento economico e quindi a una crescita inferiore. L’incertezza politica ed economica nei confronti degli investitori, gli alti tassi di disoccupazione a cui abbiamo assistito, i cambiamenti nel commercio internazionale di esportazioni, importazioni e persino relazioni e cambiamenti nella domanda sono alcuni dei motivi che possono portare al suo rallentamento.

Alla fine del 2021, i pagamenti da parte dei paesi clienti dell’IDA per il servizio del debito estero pubblico a lungo termine garantito dal governo ammontavano a 46,2 miliardi di dollari. Si prevede che la Cina rappresenterà il 66% dei pagamenti del servizio del debito effettuati dai clienti IDA sul loro debito bilaterale ufficiale. Quasi il 60% dei paesi più poveri mostra già un alto rischio di sovraindebitamento o si trova già in tale situazione.