Novembre 28, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Il rame si sta stabilizzando, ma i timori di recessione dominano l’ambiente

prezzi rame Lunedì è rimasto piatto quando il sentimento è migliorato dopo che i principali consumatori cinesi hanno allentato le restrizioni COVID, ma i timori di una recessione globale, prezzi più alti e tassi di interesse più elevati hanno dominato l’umore nei mercati dei metalli industriali.

Il rame L’indice di riferimento del London Metal Exchange è stato scambiato a 8.377 dollari per tonnellata entro le 1053 GMT. I prezzi del metallo, che gli investitori utilizzano come indicatore della salute economica, hanno raggiunto 8122,50 dollari la tonnellata venerdì, il minimo da febbraio 2021.

“Il rame Giles Coghlan, analista di HYCM brokerage, ha affermato di essere incoraggiato dall’ottimismo sulla revoca delle restrizioni COVID-19 in Cina. “Ma è difficile sapere se durerà, perché tutto dipende dalla possibilità di evitare una recessione globale”.

Pechino ha affermato che consentirà alle scuole di riprendere le lezioni di persona e il capo del partito di Shanghai ha dichiarato la vittoria sul COVID-19, dopo che la città non ha segnalato nuovi casi locali per la prima volta in due mesi.

L’aumento dell’inflazione, tassi di interesse più elevati, aspettative di rialzi dei tassi e danni alla crescita e alla domanda hanno tutti abbassato i prezzi delle azioni e delle materie prime nelle ultime settimane.

Un leggero aumento delle scorte di zinco nei magazzini quotati al London Metal Exchange da 3.175 ton da lunedì scorso a 81.725 ton incide sui prezzi del metallo utilizzato per galvanizzare l’acciaio.

Lo zinco è sceso in tre mesi dello 0,9 per cento a 3.318 dollari per tonnellata.

Un dollaro debole ha generalmente aiutato i metalli industriali, rendendo le materie prime quotate in dollari più convenienti per i detentori di altre valute.

READ  Il divario di cambio si allarga e raggiunge un nuovo record in Argentina di fronte alle turbolenze

Tra gli altri metalli di base, l’alluminio è aumentato dello 0,2% a $ 2.461 a tonnellata, il piombo è aumentato del 3% a $ 1973, lo stagno è aumentato del 7,3% a $ 26.395 e il nichel è aumentato del 4,4% a $ 23.390.

Reuters

Commenti

Commenti