Ottobre 16, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Indagine sulla repressione della polizia sugli immigrati haitiani negli Stati Uniti

Il Dipartimento della sicurezza interna degli Stati Uniti (DHS) ha riferito martedì di un’indagine avviata contro le guardie di frontiera con l’accusa di brutalità, durante l’operazione per contenere gli immigrati haitiani al confine meridionale del paese.

Leggi anche:

Messico e Stati Uniti affrontano la situazione degli immigrati haitiani

Dopo aver pubblicato foto e video di agenti a cavallo che inseguono immigrati haitiani nella città di Del Rio, al confine tra Texas e Messico, il Dipartimento per la sicurezza interna ha indicato di prendere “molto sul serio” qualsiasi denuncia o accusa di abusi sugli immigrati. .

“Le immagini sono profondamente inquietanti e i fatti di un’indagine completa, che sarà condotta rapidamente, determineranno l’appropriata azione disciplinare che verrà intrapresa”, ha affermato l’ufficio in una nota.

Il viceministro della sicurezza nazionale, Alejandro N. Ha aggiunto che stanno intraprendendo un’azione umanitaria urgente con altri partner federali, statali e locali per fornire assistenza e supporto ai rimpatriati, nonché per consentire ad altre località di trattarli.

Mallorcas ha osservato che sebbene la sua amministrazione abbia esteso le protezioni agli haitiani arrivati ​​nel paese prima del 29 luglio, coloro che arrivano attualmente non saranno coperti da questa misura di protezione. Inoltre, ha affermato, l’ICE e la Guardia costiera statunitensi supportano più di 600 agenti di pattuglia di frontiera dispiegati nella regione di Del Rio.

“Le immagini di lunedì sono orribili”, ha detto il segretario stampa della Casa Bianca Jen Pasaki, esprimendo grave preoccupazione per il fatto che gli haitiani che seguono la rotta dell’immigrazione irregolare ricevano false informazioni che i confini sono aperti o che sono temporaneamente protetti. Lo stato è disponibile.

READ  Cervantino Festival: si aprono le case di Cuba e Coahuila

Sul tema, la direttrice di Human Rights Watch in quel paese, Alison Parker, ha affermato che “il governo degli Stati Uniti ha mostrato totale disprezzo per il diritto di chiedere asilo quando ha inviato agenti a cavallo con le maniglie che salutavano per controllare e scoraggiare questo. loro sono residenti immigrati neri.” .

“Questo trattamento violento degli haitiani al confine è solo l’ultimo esempio di politiche di frontiera statunitensi discriminatorie, abusive e illegali che stanno riportando le persone a danni umani e catastrofi”, ha affermato.

Almeno 300 haitiani sono stati espulsi dagli Stati Uniti domenica scorsa, un numero più alto lunedì, su un totale di 14.000 haitiani che le autorità del Paese stimano che torneranno entro le prossime tre settimane.